SEGUICI ANCHE SU
PROFILO

24/09/2015 - 00:49

La classe Moth italiana chiude la stagione e prepara la prossima


Campionato nazionale e ultima tappa Italia Cup 2015


Nei 2 weekend centrali di settembre il lago di Garda ha fatto da cornice agli ultimi 2 eventi della stagione Italiana Moth, mentre la classe pensa già attivamente alla pianificazione della stagione 2016, per continuare a far crescere il numero di velisti volanti anche l’anno prossimo.

Dall’11 al 13 settembre il Circolo Vela Torbole ha ospitato 3 giorni bellissimi di regate valevoli per il Campionato Italiano, che hanno visto la partecipazione di alcuni nomi di spicco della vela italiana; oltre all’ormai veterano Mothista Stefano Rizzi, ha volato sull’acqua infatti anche Francesco “Checco” Bruni, già timoniere di Luna Rossa e prossimo velista del sindacato svedese di Coppa America Artemis. Tra i partecipanti attratti dalle perfette condizioni di Torbole anche barche provenienti da molte centinaia di km di distanza, come l’italo/belga Giovanni Galeotti e l’inglese Dave Smithwhite.

Le 9 prove effettuate con Ora e Peler, sempre tesi, hanno premiato l’esperienza ed il talento dei migliori, incoronando per il terzo anno consecutivo Campione Italiano Stefano Rizzi, davanti a Giovanni Galeotti e Checco Bruni.

Il weekend successivo è stata invece la volta dell’ultima tappa dell’Italia Cup allo Yacht Club Acquafresca (Brenzone); l’appuntamento è stata anche l’occasione per vedere in regata alcuni Mothisti alle prime esperienze di regata sulla barca volante, dopo aver usufruito qualche settimana prima dell’allenamento sponsorizzato dalla classe presso la scuola xMoth di Acquafresca.

Sabato 19 l’Ora ha mancato il consueto appuntamento pomeridiano, ma i regatanti si sono potuti consolare con la lezione del “prof” Rizzi, piena di tanti consigli sul setup della barca, per volare sempre con maggior controllo e più veloci. Chi non ha tradito l’appuntamento è stato invece il Peler di domenica mattina; il comitato è stato molto abile nel posizionare il campo al riparo il più possibile dall’onda, permettendo lo svolgimento delle 4 prove previste. Nelle condizioni comunque molto sfidanti ha prevalso ancora Stefano Rizzi, davanti a Carlo De Paoli e Mario Ziliani. L’ultima tappa ha visto anche la premiazione complessiva dell’Italia Cup 2015, vinta da Matteo Gritti seguito da Mario Ziliani ad 1 solo punto seguito a sua volta dal campione uscente Carlo de Paoli sempre ad 1 punto. Classifica quindi strettissima dopo ben 5 regate della stagione 2015 che hanno visto più di 20 moth sfidarsi sulle acque del circuito Italia Cup 2015.

La classe italiana Moth guarda intanto già al 2016; è in fase avanzata di definizione il calendario delle regate dell’Italia Cup, mentre appuntamenti imperdibili saranno la terza edizione della Foiling Week ed il campionato italiano, di scena nel suggestivo scenario di Punt’Ala. Intanto, per chi si volesse avvicinare alla formula 1 delle derive, continueranno anche nel 2016 le iniziative di prova del moth, nonché gli allenamenti sponsorizzati dalla classe per i nuovi armatori, presso la scuola xMoth.

Commenti