PROFILO

28/03/2014 - 13:56

Il Comandante: eroe italiano del XX sec, Ammiraglio e Marinaio.

Stiamo parlando del Comandante del Vespucci del 1965; delle sue 15 medaglie d'oro (olimpiadi, mondiali e europei di classe Star e 5.5mt SI) delle sue vittorie nelle regate di OneTon Cup e della Giraglia. Nato per essere marinaio, si racconta che disse: «Sulla mia isola sono venuto al mondo e cresciuto. Là ho capito il mare e il mare mi ha accolto tra i suoi abitanti. Là ho conosciuto il vento e l'ho fatto diventare mio amico».

Com. Agostino Straulino (1914-2004)

Il 2014 sara' l'anno del centenario della nascita di Agostino Straulino. Noi di Sopravvento vogliamo ricordarlo come marinaio e che fin da bambini ha riempito i nostri sogni di vela. 


Straulino e' stato per la vela italiana quello che Sir Peter Blake e' stato per la Nuova Zelanda nella vela. Un mito, un'icona inossidabile. Ma noi purtroppo da popolo di navigatori siamo diventati popolo di calciatori e quindi nessuno oggi sa chi sia stato e cosa abbia rappresentato il Com. Straulino per l'Italia.


In questi giorni ogni tanto ne ricorderemo degli aneddoti che riusciamo a trovare scandagliando Internet anche perche' non ci sono molte biografie su questo grande Campione della Vela, esempio morale e virale per tutti noi giovani.

Agosto 1962, incrocio tra USS Indipendence (CV 62) e l'Amerigo Vespucci

 

Vespucci, Merope, Corsaro e Ydra sono solo alcune delle imbarcazioni che Straulino ha comandato nella sua vita sempre con lo stesso stile: era come se fosse sempre in regata, doveva trovare il modo di andare piu' veloce dell'altro!


Lo ricordiamo non solo per l'incredibile palmares di vittorie olimpiche, europee, nazionali e mondiali (superato solo da Mr. North Sails!) ma ancora di più per quel suo innato carisma tipico del vero "pirata" nobile e gentile, acuto e sagace che solo un bravo marinaio, italiano, sa di portare!

1965 - Com. Straulino e l'Amerigo Vespucci escono a vela da Taranto

 


In questi anni dove la nostra fama nel mondo è probabilmente ai livelli piu' bassi di sempre, dove la nostra classe marinara non ha dato esempi di doti e di spessore (senza nulla togliere ai tanti ottimi comandanti che sono in circolazione), dove la nostra vocazione marinara è stata boicottata da tempo, è necessario rispolverare questi meravigliosi esempi del nostro passato per il nostro futuro.


Scusate la retorica ma è troppo bello vedere delle vecchie foto in bianco e nero come queste!


Un grande uomo di mare!


Buon vento Comandante!

SM

Web: sopravvento.blogspot.com
Social: www.facebook.com/pirati.deltirreno
 

Commenti