24/01/2014 - 00:45
La zattera di emergenza è arrivata dopo cena, quando ormai eravamo rassegnati ad aspettare un altro giorno a Trinidad, piantati in cantiere, senza altro da fare che aspettare.. Trinidad ha le sue attrazioni, ma è più famosa per il carnevale (e relativa "turbolenza" popolare) che per altro. Noi avevamo già visitato il "Pitch Lake" non proprio un lago, ma un'area vasta circa un km dove da sempre il petrolio emerge allo stato quasi solido e viene estratto con le ruspe.

21/01/2014 - 01:48
Dopo una settimana di controlli, manutenzioni piccole e grandi, sistemazione e istruzioni dei nuovi arrivati, in primis Giuseppe detto Niki il marinaio, finalmente domattina all'alba si mollano gli ormeggi e si affronta ancora una volta il grande Mare.

13/12/2013 - 18:04
Le isole dei Caraibi sono un universo di mare solcato dalla storia, un mondo di oceano e quiete, dove il turismo e gli abitanti locali, nè ricchi, nè poveri, nè aperti nè chiusi, nè pigri nè industriosi, hanno trovato un buon equilibrio tra sviluppo e ritmo isolano. Gente che non corre verso il progresso, che si accontenta di poco e si gode la vita, sorride sia che tu approdi sulla loro isola oppure no, che tu beva un punch nel loro cafè o in quello accanto.

03/10/2013 - 19:18
Bulbo Matto: arriviamo! Il periodo di riposo è a metà strada, ma la programmazione è definita e l’entusiasmo già cresce! Questo il progetto per il 2014:
-        ritorno a Trinidad il 10 gennaio, varo e messa a punto della barca
-        rotta verso Grenada e le piccole Antille dal 15/1, primo periodo di relax alle Grenadine
-        partecipazione alla Grenada Sailing Week dal 30/1 al 4/2

11/07/2013 - 20:31
Anche Bulbo Matto si merita un giusto periodo di riposo.
La nostra valente imbarcazione ci ha portato in sicurezza e senza problemi significativi per oltre 6000 miglia negli ultimi 10 mesi, da Palermo fino a Trinidad, toccando la bellezza di oltre 45 isole abitate.

21/05/2013 - 11:53
È terminata la prima stagione di Bulbo Matto ai Caraibi. La barca in secca, sistemata per la lunga sosta, ci rivedrà nel gennaio 2014 per altre navigazioni, baie nuove o da rivedere, altri amici, passeggiate, immersioni. È stato un anno esaltante, 6000 miglia di vela in mari mai da noi solcati, in un oceano e tra isole tutte da conoscere, clima, culture, fauna, flora mai visti prima. Tanti amici a bordo, tanti altri conosciuti in altre barche o a terra.

12/05/2013 - 00:47
E dopo il paradiso, paghiamo il conto.. Lungo la linea dei vulcani (2) A 15 miglia da Saba c'è St. Eustatia o Statia, com'è meglio denominata nella zona, che ci offre più riparo e una notte tranquilla a noi stanchi navigatori. Altro ex vulcano, ma meno aspro e selvaggio, con le tipiche pendici a cono di un verde lussureggiante, ed un cratere che dicono bellissimo, come fatto col compasso, tutto foresta pluviale. Ci sarebbe poi un forte restaurato ed una cittadina da visitare, ma il tempo è ancora perturbato, grigio, piove e vento a raffiche e le miglia da fare troppe.

02/05/2013 - 05:07
E dopo il paradiso, paghiamo il conto.. E che conto.. 200 miglia di bolina, dalle BVI a Guadalupa, per cominciare a ritornare a sud, dove a metà maggio lascieremo la barca per quest'anno, a Trinidad, in secca, fuori dalla fascia degli uragani, in vista di una nuova stagione ai tropici nel 2014. Non è che in assoluto io sia un fanatico della bolina con ventone, anzi, figurarsi quando è contro un aliseo sopra i 20 nodi, con una corrente al traverso di 1 o 2 nodi ed onda oceanica da 2-3 metri. Non vi dico la goduria..

22/04/2013 - 17:27
Un paradiso chiamato Virgin Islands 12 aprile 2013 Le British Virgin Islands sono un paradiso nel paradiso, quanto a colori, mare, baie ridossate, isole deserte. 4 isole maggiori, Tortola, Virgin Gorda, Anegada e Jost Van Dyke ed una trentina di minori, disabitate. Un approdo, un marina o un ancoraggio ogni poche miglia, tanti marina piccoli e più grandi, tutti in stile locale, con servizi, ristoranti, negozietti.

12/04/2013 - 15:29
La navigazione ai Caraibi, abbiamo imparato, alla fine è facile. Intanto perché ė prevedibile, 15-20 nodi più o meno da E, spesso di notte anche meno, qualche breve rinforzo se ci sono piovaschi. E poi perché la prossima isola è lì che ti aspetta, a 20 o 30 miglia di distanza da quella che hai appena visitato, una veleggiata ad un confortevole traverso.

Pagine