11/06/2014 - 12:49
ShelterBay è il marina dove Bulbo Matto ora riposa, in secca, in attesa della stagione 2015.  - VIDEO - È il porto di arrivo, a Colòn, Panama, di tante barche di navigatori di tutto il mondo che, veleggiando per i Caraibi, ne raggiungono qui il fondo, il punto più sottovento che c'è, da cui, o a fatica si torna indietro, o si prosegue a favore di vento, superando la soglia fisica e psicologica del Canale, là dove inizia l'altra metà del mondo.

Castello-San Lorenzo-Foce Chagres

04/06/2014 - 18:01
Il racconto del nostro blogger-viaggiatore: una incredibile navigazione di 850 miglia da Cuba a San Blas (Panama), tra colpi di vento, temporali, imprevisti, bellezze e gioie del mare. Da leggere tutto d'un fiato!

15/05/2014 - 00:47
Oggi, 9 maggio 2014, lasciamo Cuba con molta soddisfazione e un pò di nostalgia. È stato un soggiorno felice, interessante, rilassato, stimolante. Cuba, si sa, è una realtà del tutto singolare, un residuo storico, anzi antistorico, che resiste malgrado tutto al consumismo e al capitalismo. Al costo di una permanente povertà per I cubani, ma assolutamente dignitosa e da non confondere con indigenza. Tutti o quasi tutti poveri quindi, ma senza mancare dell'indispensabile, magari razionato.

21/03/2014 - 00:56
Dopo tre giorni le giunture ci fanno ancora male, troppe le salite, le discese, il fango, la pioggia. Sette ore di cammino su un sentiero all'inizio perfetto, ben tracciato e ben mantenuto, poi via via sempre più impervio, scosceso, scivoloso per via degli scrosci di pioggia a volte leggera ma pungente come spilli a volte torrenziale.

10/03/2014 - 03:41
Il venerdi sera a Gros Ilet (si pronuncia: groos-ilè, con la "o" strascinata e la "esse" dolce come un passion fruit maturo), qui a Saint Lùcia (accento rigorosamente sulla "u") è una istituzione da non perdere. In tutte queste Isole la fine della settimana si festeggia con una cena fuori, o almeno con una birra, preferibilmente con della buona musica dal vivo.

06/03/2014 - 00:44
Di Carriacou, di questa piccola, semplice, isoletta di Grenada avevamo già scritto l'anno scorso. Ci aveva colpito la schietta bellezza del paesaggio, la carineria della gente, la natura ancora poco rovinata dalla presenza dell'uomo e dal turismo.

25/02/2014 - 14:35
Questa volta forse abbiamo esagerato. Dopo tre giorni le giunture ci fanno ancora male, troppe le salite, le discese, il fango, la pioggia. Sette ore di cammino su un sentiero all'inizio perfetto, ben tracciato e ben mantenuto, poi via via sempre più impervio, scosceso, scivoloso per via degli scrosci di pioggia a volte leggera ma pungente come spilli a volte torrenziale.

14/02/2014 - 13:14
Sul tender, stretti tutti e sei, ci avviamo piano piano verso il pontiletto del ristorante, qui a Carriacou, dove ceneremo quest'ultima sera di questa nostra vacanza caraibica. Abbiamo di fronte la luminosità calda del tramonto, il vento è finalmente calato, un'altra giornata perfetta, quasi magica sta per terminare nel silenzio della baia.

11/02/2014 - 23:19
Tom e Jan meritano un blog tutto per loro. Di storie così non se ne incontrano molte. Americani del nord-ovest, da giovani sposi per 9 anni hanno speso serate e weekend a costruirsi la loro barca, o per meglio dire il loro sogno di vita, nel cortile di casa, come in certi libri di avventure.

06/02/2014 - 19:14
Chi mi conosce sa già che uno dei miei divertimenti maggiori è incontrare gli altri navigatori e ascoltare le loro storie. Immaginare le loro avventure, raccogliere spezzoni della loro esperienza, sentirmi parte di questa variegata, affascinante popolazione, adesso che anche io nel mio piccolo ho fatto una traversata oceanica. Più o meno sono tutte storie interessanti, ma qualcuna merita proprio di essere trascritta. Tom è americano, da 5-6 anni conduce un ketch di 13 metri in giro per i Caraibi con turisti soprattutto americani.

Pagine