SEGUICI ANCHE SU

Messaggio di errore

The spam filter installed on this site is currently unavailable. Per site policy, we are unable to accept new submissions until that problem is resolved. Please try resubmitting the form in a couple of minutes.

News | Cultura > Eventi e promozione

29/03/2018 - 13:46

Formula azzeccata

Women's Cup 2018
Successo al 100%

Gran finale alla III Women’ s Sailing Cup, regata 100% donne, sport e solidarietà in favore di AIRC: tre giorni di regate in J80, solidarietà ed educazione ambientale. Le veliste contro il cancro consegnano un assegno di 25.053,78 Euro ad AIRC. La vittoria (in volata) a Femmes Fatales (Petra Kliba) su Womens Team (Myriam Cutolo). Il saluto dal Pacifico di Francesca Clapcich

 

La ciliegina sulla torta della Women's Sailing Cup 2018 a Chiavari è il video saluto arrivato alla manifestazione da Francesca Clapcich, la velista italiana che sta facendo la Volvo Ocean Race. Un saluto all'evento, alle protagoniste e ai contenuti, in particolare all'idea di unire sport e solidarietà aiutando la ricerca sul cancro.

Alla fine, dopo due giorni di regate, segnate da vento freddo e instabile, domenica 25 con punte di vento a 16 nodi si è conclusa la terza edizione della Women’s Sailing Cup, regata 100% donne, sport e solidarietà in favore di AIRC a bordo dei J80 Blue Project. Il progetto di due amiche per la vela, Anne-Soizic Bertin e Ivana Quattrini, nato nel 2015 per raccogliere fondi per AIRC (Associazione Italiana Ricerca sul Cancro) e promuovere la vela femminile, ha raggiunto in tre anni di crescita risultati notevoli, e oggi è un format richiesto anche da altre località.

L’assegno per sostenere la ricerca contro il cancro - La terza edizione della Women’s Sailing Cup è iniziata e finita con messaggi importanti: il saluto e l’incoraggiamento a continuare con il progetto della Women’s Sailing Cup & Academy da parte di Francesca Clapcich, impegnata nella Volvo Ocean Race, e la consegna ad AIRC di un assegno di Euro 25.053,78. I fondi sono stati raccolti con la partecipazione a regate e l’organizzazione di eventi allo scopo di finanziare una borsa di studio biennale per la ricerca scientifica che sarà assegnata da AIRC ad un ricercatore o una ricercatrice che lavorerà in Liguria.

La cifra raggiunta è il frutto dell’impegno e della tenacia della W Sailing Academy di Anne-Soizic Bertin e Ivana Quattrini, delle Falchette di AIRC di Lucia Pozzo e Loredana Carso, e di tante amiche e amici, velisti e non, che hanno a cuore il tema dello sport e della salute. Il contatore nel frattempo ha continuato a girare ed è già salito, con la borsa biennale per la ricerca AIRC, l’obiettivo è quello di raggiungere 50.000 Euro entro la fine di febbraio 2019.

La regata e i vincitori - Tra i 17 team provenienti da tutta Italia, la vittoria è andata a Femmes Fatales Sailing di Petra Kliba con Luisa Milia, Jasmina Grossi, Marcella Trioschi e Giulia Barbagallo. Seconde classificate, distaccate di un solo punto, le veliste di W Sailing Academy capitanate da Myriam Cutolo con Anna Ghiglione, Alessandra Macrì, Federica De Cecco e Cristina Bono. Sale sul terzo gradino del podio il team Mo’ Vediamo Sailing Dreams di Chiara Marini, Elisa Dompè, Clara Fracasso, Francesca Sicuro e Teresa De Angelis.

Le New entry - Alla terza edizione, oltre alle aficionados della regata in rosa, è stata salutata con piacere la partecipazione delle giovanissime atlete del team Amazons, arrivate dal Lazio per sostenere la causa di AIRC: Camilla Zolesi, Livia Tarabella, Camilla Montezemolo, Beatrice Laracca e Claudia Bonetti e di due nuove appassionate di vela, alla loro prima regata, le liguri Cristina Bono e Anna Pizzolla del progetto “Work in Blue”, formate da Andrea Henriquet, Responsabile formazione UCINA e Responsabile Darsena Saloni Nautici, e per la Women’s Sailing Cup 2018 eccezionale Presidente del Comitato di Regata.

Un evento molto seguito - L’evento organizzato da Anne-Soizic Bertin e Ivana Quattrini in collaborazione con il Comune di Chiavari e Marina Chiavari e il supporto di moltissime aziende che hanno nel cuore i valori positivi della Women’s Sailing Cup è stato seguito da un nutrito pubblico a terra e a casa anche grazie alla media partnership di Saily TV, Radio Number One e Turin Business Network Donna.

Gli eventi collaterali - Tra gli eventi collaterali più divertenti e gettonati: il riscaldamento muscolare in open air con Alessandro, trainer di Virgin Active, la divertente sfida tra i futuri chef e barman dell’Istituto Alberghiero Marco Polo di Camogli in collaborazione con Rigoni di Asiago, Forno d’Asolo, Pasta Novella e Già, sotto lo sguardo attento dei giudici, Cristina Gamba, Elisa Picchio, Lorenza Giudice e Antonio Soricelli.

Sulla spiaggia di Chiavari, domenica mattina 25 marzo, la Lega Navale di Chiavari e Lavagna ha organizzato un beach cleaning e la premiazione dei bambini e dei ragazzi delle scuole di Chiavari che hanno aderito al lodevole progetto NO PLASTICA IN MARE, in collaborazione con Rigoni di Asiago, Novamont e la W Sailing Academy.

Un grande staff - Un ringraziamento speciale va a tutto lo staff degli amici velisti e marinai senza i quali questa regata non potrebbe avere luogo. Ma non di fermiamo: la Women’s Sailing Cup non è una regata qualsiasi, è qualcosa che va oltre la vela. E’ un messaggio di collaborazione, fiducia, gioia collettiva e amore per il mare e per la vita. La missione continua, perché chi ama la vita si diverte, va in vela e sostiene la ricerca.

wsc.blueprojectsailing.com

https://www.facebook.com/wscit/

Esporta su ANSA: 
NO
Esportato su ANSA: 
NO

Commenti