SEGUICI ANCHE SU

News | Regata > International

09/06/2018 - 22:37

Offshore a-la-page

ROLEX GIRAGLIA 2018
AL VIA LE COSTIERE

Arrivata la flotta dalla regata Sanremo- Saint Tropez, vittoria per la prima tappa per l’equipaggio di Hebe V in ORC e di Rossko in IRC. Nel golfo di Saint Tropez una magnifica giornata di vento teso ha accolto i regatanti che ne hanno approfittato per il fine tuning in vista della partenza delle regate inshore - STORIA DEI RECORD DELLA GIRAGLIA

 

La giornata di sabato è stata interpretata in vari modi dai regatanti che hanno iniziato ad affollare il golfo di Saint Tropez. Con gli 80 scafi iscritti alla Sanremo-Saint Tropez che hanno iniziato ad arrivare nella mattinata – 7h45m il tempo reale di Vera, il Maxi che primo ha tagliato la linea d’arrivo a Saint Tropez – con una doppietta ‘straniera’ nelle due divisioni ORC e IRC, che hanno visto la vittoria in tempo compensato dell’ M37 Hebe V di Hvelka Jakub (11h00m45s) in ORC, e del velocissimo JPK 10.80 Rossko di Zhbankov Timofey (10h30m39s) nella divisione IRC.

Pomeriggio di riposo per questi equipaggi, impegnati tutta la notte in una lunga e bagnata bolina per arrivare da Sanremo – caratterizzata da mare abbastanza formato e vento di Sud Ovest - mentre giornata di allenamenti intensi nel golfo per il resto della flotta che ha approfittato di una bella brezza moderata per la messa a punto finale di barca ed equipaggio.

I giochi cominciano dunque domani, con lo start alle 11:00 per la 3 giorni di regate costiere e per lo spettacolo delle 241 barche che da domani coloreranno il golfo di Saint Tropez.

La Rolex Giraglia si conferma un autentico spettacolo, sempre più apprezzato da velisti e appassionati: sempre più stranieri ed equipaggi di altissimo livello per questa regata che, dal 1953, continua a rinnovarsi rimanendo fedele a sé stessa. 

Classifiche aggiornate su sito www.rolexgiraglia.com - Gallery foto e video sui canali social Facebook e Instagram YCI.

La corsa al record della Rolex Giraglia - La corsa al record, ovvero ad aggiudicarsi l’ambito traguardo ‘temporale’ è sempre stata una caratteristica di questa regata. Il percorso della Giraglia si sviluppa su un grande triangolo geografico il cui vertice inferiore è rappresentato dallo scoglio omonimo. Partenza dunque da Saint Tropez, breve lato di disimpegno fino alla Formigue verso ovest, quindi la ‘discesa’ di circa 120 miglia fino alla Giraglia e risalita verso il golfo di Genova di circa 90 miglia.

Un’icona della Giraglia è stata sicuramente il Benbow, una delle più belle barche ancora oggi in navigazione, che sotto il guidone dell’YCI, ha partecipato a quasi tutte le Giraglie dal 1972, anno della sua costruzione fino al 1984. Chiude in bellezza con il tempo record di 27h e 24 minuti che resisterà fino al 1998.

Questi i record della prova d’altura della Rolex Giraglia negli ultimi decenni

2012 – Esimit Europa 2 di Igor Simcic con un tempo di 14 ore, 56 minuti e 16 secondi

2008 – Alfa Romeo di Neville Crichton, con un tempo di 18 ore, 3 minuti e 15 secondi

2003 - Alfa Romeo di Neville Crichton, con un tempo di 22 ore, 13 minuti e 48 secondi

1998 - Riviera di Rimini di Giorgio Benvenuti, con un tempo di 24 ore, 21 minuti e 47 secondi

1984 - Benbow di Enrico Recchi, con un tempo di 27 ore, 24 minuti e 30 secondi

1966 – Stella Polare della Marina Militare con un tempo di 29 ore, 0 minuti e 0 secondi

Sezione ANSA: 
Saily - News

Commenti