SEGUICI ANCHE SU

News | Regata > Coppa America

06/10/2017 - 19:17

Tutti vogliono andare in Nuova Zelanda

Land Rover BAR-bis
nuova sfida in Coppa

Land Rover Ben Ainslie Racing (BAR) sarà anche nella prossima Coppa America 36, nel 2012 in Nuova Zelanda. L'annuncio in una conferenza stampa di Giles Scott a Trieste alla vigilia della Barcolana 49. Con quella del New York Yacht Club, fanno ben due sfide in un solo giorno! 

 

Stamattina il New York Yacht Club (con il team del Maxi Bella Mente e lo skipper Terry Hutchinson), in serata gli inglesi di Land Rover BAR, Ben Ainslie Racing: due sfide in un giorno solo! La nuova Coppa America a trazione neozelandese-italiana, che ha da poco annunciato il ritorno ai monoscafi, sembra destinata a una crescita esponenziale di sfidanti. Giles Scott, oro Finn a Rio 2016, tattico di Ben in Coppa America, a Trieste con l'AC45 del team, nell'ambito di una solida partnership tra la celebre regata italiana e il brand Land Rover, è stato chiaro nella sala stampa triestina: "Avevamo aspettative alte all'ultima Coppa America, volevamo vincere, siamo rimasti delusi, ma questo ci ha dato grande spinta per presentare la nuova sfida per il 2021."

Trieste e la Barcolana si confermano l'ombelico della vela mondiale, ospitando - a 48 ore dall'edizione che forse batterà ogni record di partecipazione - la prima conferenza stampa di un team di Coppa America, con relativo annuncio. Non un annuncio qualunque, come ad esempio ha fatto Alinghi con un comunicato qualche giorno fa, ma un vero e proprio preannuncio di una nuova sfida. Ben Ainslie e Land Rover ancora insieme per la prossima Coppa.

Non è una scelta banale. Dopo aver fatto parte del team Oracle che ha difeso la Coppa nel 2013, Ben Ainslie aveva fondato il proprio team con aspettative enormi e dichiarate: riportare la coppa a casa. Purtroppo a Bermuda non è andata bene, e gli inglesi sono usciti al secondo turno. Presentare adesso una sfida alla nuova coppa che volta radicalmente pagina tornando ai monoscafi, è una scelta coraggiosa, che conferma la grande voglia degli inglesi e di Sir Ben, di continuare a provarci e di scrivere la pagina storica del "ritorno a casa" della Coppa delle Cento Ghinee.

E' una notizia importante, per la Coppa e per la vela. Gli inglesi continuano a fare i complimenti a Luna Rossa, e ad avere aspettative sulle tante novità possibili col nuovo Protocollo. E' come una febbre che sta pervadendo il mondo della vela, armatori di maxi, o ex team di Coppa, tutti sono pronti a fare un passo avanti. Dalla sola Italia molti prevedono almeno due, forse tre sfide. Dove potrà arrivate la 36 AC? Quanti sfidanti? Certo, dopo alcune edizioni con 4-5 sfide al massimo, stavolta i numeri saranno ben diversi.

Commenti