SEGUICI ANCHE SU

News | Regata > International

15/05/2017 - 16:20

Catamarani volanti sull'alto Garda

La GC32 Riva Cup
parla solo svizzero

VIDEO - Terzetto elvetico sul podio della GC32 Riva Cup 2017: Realteam, Team Tilt e Arming Strom Sailing Team nell’ordine dopo 11 regate in 4 giorni. Soddisfazione dell classe GC32 e della Fraglia Vela Riva per l’organizzazione dell’evento, che ha funzionato al meglio da tutti i punti di vista: tecnicamente, agonisticamente, come gestione della sicurezza e della attività di hospitality a terra. Già confermata l’edizione 2018 - VIDEO

 

Alla Fraglia Vela Riva si è conclusa la seconda edizione della GC32 Riva Cup, la manifestazione riservata ai catamarani volanti, che quest’anno ha offerto dal punto di vista agonistico uno spettacolo ancor più appassionante rispetto alla precedente edizione. Le barche dal punto di vista tecnico sono state strutturalmente migliorate dal cantiere costruttore, in modo tale da non rendere necessario l’alaggio per sistemare foil, timoni, parti sommerse durante i quattro giorni di regata.

Dal punto di vista sicurezza la Polizia di Stato ha fatto un gran lavoro con 10 moto d’acqua, che hanno continuamente sorvegliato l’area di regata; lo staff in acqua della Fraglia Vela Riva, responsabile del posizionamento delle boe e della linea di partenza/arrivo, ha risposto in tempi rapidissimi alle indicazioni del PRO (President Race Office) garantendo percorsi perfetti nonostante i 200 metri di fondale, calcolati e monitorati con GPS.

Anche la parte a terra è stata apprezzata dagli 11 Team presenti, con un’importante attenzione rivolta ai momenti di relax e all’ospitalità dei partecipanti e degli shore team. Se lo scorso anno è stata una vera e propria sfida, quasi una scommessa, riuscire ad organizzare al meglio la prima tappa del circuito GC32, quest’anno è stata una conferma organizzativa importante: le esigenze per la gestione di un evento simile sono molte, ma grazie al lavoro svolto dalla segreteria del circolo rivano in sintonia con la Classe GC32 tutto è andato per il meglio, nonostante il tempo non bellissimo, che ha comunque permesso la disputa di ben 11 regate con un vento medio.

Nei tre giorni di regata la testa della classifica è sempre cambiata, ma ad avere la meglio proprio nella giornata decisiva è stato Realteam, che si è imposto con quattro punti di vantaggio sul diretto avversario Team teal, in testa nella giornata di sabato. Armin Strom Sailing Team si è aggiudicato il terzo gradino del podio e “Anonimo Speed Contest”, la prova di velocità su percorso al traverso, calcolando la velocità media che per Armin Strom è stata di 31,02 nodi. Primo Team owner-driver lo statunitense Team Argo, quinto assoluto, mentre Pierre Casiraghi su malizia - Yacht Club Monaco ha regatato sotto le aspettative.

C’è da dire che c’è stata sicuramente una crescita generale del livello tecnico, che ha portato i Team a combattere maggiormente rispetto la scorsa stagione, con begli acuti per ciascun Team. Peccato per Team France Jeune protagonista di una scuffia a 180 gradi, che non gli ha permesso poi di prendere parte alle ultime tre regate: avrebbe sicuramente potuto puntare al podio senza tale “incidente”, che si è risolto senza nessun grave danno a scafo ed equipaggio.

La GC32 Riva Cup si conclude dunque nel migliore dei modi, portando la vela di grande spettacolarità e tecnologia ormai di casa a Riva del Garda e alla Fraglia Vela Riva in particolare, grazie anche alla fiducia riposta dalle istituzioni locali, Garda Trentino e Provincia Autonoma di Trento, oltre che dai partners del circolo.

I COMMENTI DEI PROTAGONISTI

“E' molto divertente e un'opportunità unica per gli ospiti a bordo di vivere un'esperienza unica nella vita, la stessa che proviamo anche noi in regata quando voliamo a 32/35 nodi” ha spiegato Flavio Marazzi, che è anche presidente della classe GC32, aggiungendo che gli piace molto il formato scelto di due lati con andatura al lasco, perchè non solo porta la barca alla velocità massima, ma richiede anche notevoli abilità di conduzione del mezzo. “Ci vuole tempo per preparare le manovre e bisogna fare le cose esattamente al momento giusto.” Nel corso della cerimonia di premiazione presso la Fraglia Vela Riva, Marazzi ha dunque ricevuto un orologio ANONIMO Nautilo come premio.

Jérôme Clerc si è invece detto felicissimo per la prima vittoria nel circuito GC32 Racing Tour con Realteam e un equipaggio in gran parte nuovo. “Dimostra che siamo in buona formaa. Oggi è stato pazzesco, molto divertente, praticamente un duello con Team Tilt. Sapevamo di avere qualche punto di vantaggio e di dover arrivare loro davanti, quindi abbiamo fare le cose semplici. Ma ci hanno dato filo da torcere.” C'è stato un momento di tensione quando Realteam è incappato in una brutta partenza. L'equipaggio svizzero si è però ripreso prontamente. In altri casi uno score 3,3,1 sarebbe stato sufficiente per portare a casa la vittoria di giornata ma Team Tilt anche oggi era in forma strepitosa, e si è aggiudicato le prime due prove continuando la serie positiva di sabato, con cinque vittorie consecutive.

“Il primo giorno è stato molto difficile, ma poi tutto è stato praticamente perfetto” ha dichiarato lo skipper Schneiter, il cui team è uno dei favoriti per la Red Bull Youth America’s Cup che si svolgerà a Bermuda il mese prossimo. “Sono molto orgoglioso del mio gruppo. Le partenze non sono state molto buone, ma poi siamo riusciti a rimontare. La maggior parte dei guadagni li abbiamo fatti al cancello al vento, cioè dove avevamo sofferto di più il primo giorno. Ci voleva buona tattica e un buon posizionamento rispetto agli altri. Poi la nostra debolezza è diventata la nostra forza.” Team Tilt ha anche mostrato grande abilità nelle manovre, con virate e strambate veloci ai passaggi di boa.

Team Argo dello statunitense Jason Carroll ha finito in quinta piazza overall, posizione sufficiente ad aggiudicarsi il primo evento nella categoria Owner-Driver. Carroll ha detto che il suo team stava cercando di tornare nelle condizioni di forma dello scorso anno, quando finì secondo alla regata Marseille One Design. “Gli ultimi giorni sono stati un po' deludenti per noi perché abbiamo iniziato bene, con buona velocità e partenze, ma gli ultimi due giorni sono stati più complicati. Non siamo partiti bene, abbiamo fatto un paio di scelte dure di poppa, ma credo che siano cose che si possono migliorare con un po' di pratica.”

Gli americani hanno battuto Pierre Casiraghi su Malizia – Yacht Club de Monaco, che non è mai sembrato davvero in forma. “E' stato un bell'evento, è fantastico regatare qui, ma per noi è stata dura. Abbiamo fatto partenze terribili e i risultati sono stati deludenti. Abbiamo migliorato un pochino e oggi è andata meglio. Siamo contenti, l'organizzazione è stata ottima, sono stati giorni positivi.” Il momento migliore fatto vedere dal team di Casiraghi è stato la strambata in foiling nell'ANONIMO Speed Challenge di oggi. “Penso che Riva del Garda sia veramente uno dei paradisi della vela mondiale. E' un posto fantastico."

Team partecipanti alla GC32 Riva Cup 2017 - Team Argo (USA) - Jason Carroll ARMIN STROM Sailing Team (SUI) - Flavio Marazzi Team BDA (BER) - Mackenzie Cooper Codigo Rojo Sailing Team (ARG) - Federico Ferioli Team ENGIE (FRA) - Sebastien Rogues Team France Jeunes (FRA) - Robin Follin Malizia - Yacht Club de Monaco (MON) - Pierre Casiraghi Mamma Aiuto! (JPN) - Naofumi Kamei Realteam (SUI) - Jérôme Clerc Team Tilt (SUI) - Sebastien Schneiter I’M Racing Movistar (ESP) - Iker Martinez

Il calendario del GC32 Racing Tour 2017 - 11-14 maggio - GC32 Riva Cup / Riva del Garda, Italia 28 giugno -1 luglio - GC32 Villasimius Cup / Villasimius, Sardegna, Italia 2-5 agosto - 36 Copa del Rey / Palma di Maiorca, Spagna 13-16 settembre - GC32 Orezza Corsica Cup, Calvi, Corsica 12-15 ottobre - Marseille One Design / Marsiglia, Francia

www.gc32racingtour.com

Commenti