SEGUICI ANCHE SU

News | Regata > Vela Olimpica

29/04/2018 - 10:23

Hyeres, ultimo giorno in Coppa del Mondo: il giovane 470 azzurro in finale

La domenica di G&G per
Una Medal da grandi

GUARDA QUI LA DIRETTA STREAMING - Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò, spensierati come devono essere gli atleti a 22 anni, partono poco dopo mezzogiorno per la Medal Race 470 M di Coppa del Mondo a Hyeres. Roba da grandi, alla loro età. Sono ottavi, per il podio i giochi sono fatti, ma possono chiudere in bellezza, comunque in top-ten. Le Medal di Nacra 17 (podio sfumato per Vitto e Maelle, grande 2° MR per Rufo e Cecilia) e RSX (Mattia chiude 10°). SU SAILY TV IN ARRIVO VIDEO DA HYERES

 

La domenica spensierata e felice dei nuovi G&G, Ferrari e Calabrò, i due marinai junior divenuti habitué dei quartieri alti delle classifiche 470. Sono ottavi e hanno già detto tutto, specie pensando in avanti ai prossimi mesi. Ls strada è giusta, come è giusto aspettare M&M, Capurro e Puppo, che hanno nelle corde i colpi (quinti anche ieri nella regata di saluto a Hyeres) e devono acquisire continuità. Nel 470 W alti e bassi, c'è da lavorare sulla consistenza, ma sono tutti discorsi da fare in sede di bilanci, difficili tra una World Cup e un Europeo, e in vista del Mondiale, ogni cosa al suo momento.

Peccato per Marco Benini che non riesce a ghermire la Medal in una settimana di bella ispirazione, ha dato segnali importanti. Mattia Camboni e Vittorio Bissaro, due olimpici di Rio, sono tornati e questo è un altro segnale ottimo. Sottotono Silvia Zennaro, che speriamo abbia immolato a Hyeres la quota di sfortuna di un anno. E ancor più da rivedere le altre laseriste.

Alla fine, numeri alla mano, torniamo a casa con una "medaglia d'oro", un primo posto. Rispetto a Palma ci manca un podio, ma mancava Flavia Tartaglini, come lo stesso Francesco Marrai. In compenso abbiamo avuto quei segnali che dicevamo. La coperta è sempre corta, la si vorrebbe più abbondante ed è normale, ma comunque la stoffa c'è. Aggiorniamoci più avanti.

(Federvela) Si è conclusa oggi la prima parte della World Cup Series di Hyères, con la Medal Race per le classi paralimpica 2.4 Norlin OD, Nacra 17, 49er, 49erFX, RS:X e la conclusione delle regate di qualificazione per le altre derive olimpiche. Un po’ di ritardo nelle partenze per attendere l’arrivo della brezza che non ha comunque superato i 5 nodi in tutta la giornata.

I primi a partire sono stati i 2.4 e qui un OCS ha subito bloccato il nostro Antonio Squizzato (SC Garda - Salò) che iniziava oggi da secondo, ma ha poi concluso in quarta posizione; Stefano Garganico (LNI Milano) termina al settimo posto, con un bel quarto nella Medal Race. L'oro è andato al francese Damien Seguin.

E’ stata quindi la volta di 49er e 49erFX (nessun equipaggio italiano presente) che hanno disputato due prove con vento leggerissimo; negli uomini hanno vinto i polacchi Dominik Buksak e Szymon Wierzbicki seguiti da due equipaggi neozelandesi, Logan Dunning Beck e Oscar Gunn e Josh Porebski con Trent Rippey. Nel 49erFX il gradino più alto del podio è andato ad un altro equipaggio kiwi, Alexandra Maloney e Molly Meech, seguite dalle danesi Ida Marie Baad Nielsen Marie Thusgaard Olsene dalle medaglie di bronzo Victoria Travascio e Maria Branz (ARG).

Intorno alle 15, con appena 3/4 nodi di vento, sono partiti i Nacra 17 con ben 3 equipaggi azzurri in gara: oltre a Ruggero Tita e Caterina Banti (SV Guardia di Finanza/CC Aniene) che avevano già vinto ieri sera con una prova di anticipo sulla giornata c’erano Vittorio Bissaro e Maelle Frascari (GS Fiamme Azzurre / CC Aniene) che correvano per difendere la terza posizione e Lorenzo Bressani con Cecilia Zorzi (CC Aniene / Marina Militare), entrati in Medal in decima posizione. A vincere la regata di oggi gli spagnoli Iker Martinez e Olga Maslivets che riescono così a soffiar via a Bissaro / Frascari - ottavi nella Medal e quarti in generale - la medaglia di bronzo. Restano in seconda posizione per il discreto vantaggio costruito in settimana, i britannici Ben Saxton con Nicola Boniface. Il secondo posto in Medal di Bressani/Zorzi fa risalire l'equipaggio azzurro di una posizione in classifica generale.

A seguire, con vento che inizialmente sembrava in ripresa, hanno regatato gli RS:X maschili con l'azzurro Mattia Camboni (GS Fiamme Azzurre) che partiva in ottava posizione e matematicamente poteva ancora conquistare il bronzo. Parte bene l’atleta di Civitavecchia e prima dell’ultima poppa è virtualmente quarto, ma un errore tattico proprio sull'ultimo lato lo porta a chiudere in nona posizione e quindi decimo in generale. Il podio qui è tutto francese con il bronzo a Rio Pierre Le Coq che vince davanti a Louis Giard e Thomas Goyard.

Negli RS:X Women un podio per due terzi polacco con la conferma in testa di Zofia Noceti-Klepacka seguita dalla cinese Peina Chen e con al terzo posto Malgorzata Bialecka.

Ultimo giorno di qualifiche oggi per Finn, Laser Standard e Radial e 470 maschile e femminile. L’unico equipaggio azzurro a conquistare l’ingresso in Medal Race per domani è quello della Marina Militare composto da Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò che siedono in ottava posizione (29, 17 i parziali odierni) a 43 punti dalla zona medaglia. Matteo Capurro e Matteo Puppo (YC Italiano) chiudono l’avventura di Hyères con un bel quinto posto nell’ultima prova, ed un 22esimo nella prima: sono 26esimi in generale. Giornata poco felice per l’altro equipaggio dello Yacht Club Italiano, Benedetta Di Salle e Alessandra Dubbini che con 29 e 36 nelle prove odierne scivolano dalla 10ma alla 18esima posizione, rimanendo fuori dalla Medal. Risalgono in 14ma posizione Elena Berta e Sveva Carraro (CS Aeronautica Militare) che oggi hanno messo a segno un 22mo posto e un ottimo terzo posto nella prova finale.

Nei Laser Standard due prove in cui Marco Benini (CC Aniene) registra un 52 ed un 15esimo posto che lo lasciano in 15esima posizione finale. Nicolò Villa (CV Tivano) è 43esimo, Zeno Gregorin (SV Cosulich) 64esimo e Marco Gallo (SV Guardia di Finanza) è 66esimo. Nei Radial chiude la settimana con una giornata positiva l’atleta della Guardia di Finanza Silvia Zennaro, un settimo ed un decimo posto per lei oggi che le fanno concludere la regata in 28esima posizione. Carolina Albano (CV Muggia) è 34esima, Francesca Frazza (FV Peschiera) 42esima, Joyce Floridia (SV Guardia di Finanza) due posizione dietro è 44esima e Valentina Balbi (YC Italiano) altre due più dietro è 46esima.

Domenica 29 in programma le Medal Race di Finn, Laser, Radial ed entrambi i 470 con partenza alle 12.

GUARDA QUI LE MEDAL DI DOMENICA 29 APRILE (470, Finn, Laser, Laser Radial)

Commenti