SEGUICI ANCHE SU

News | Regata > International

24/12/2017 - 16:20

L'arrivo di una epica tappa della VOR, e la partenza della Sydney-Hobart

Il Natale della Vela
dall'altro mondo

Una barca tutta rossa, con velisti come Babbi Natale, vince a Melbourne la terza tappa della Volvo Ocean Race. Il trionfo di Xabi Fernandez e Mapfre, doppi punti e prima fuga nella classifica della regata intorno al mondo. FOTO - VIDEO - Volata per il podio: problemi alla chiglia per Dongfeng, sarà testa a testa con Vestas e Brunel - Intanto a Sydney tutto pronto per la partenza della Rolex Sydney To Hobart, il massimo della vela offshore (con tanta Italia) - AUGURI DA SAILY

 

Xabi Fernandez, il volto scavato da profonde rughe, dentro a ciascuna delle quali come in fondo a un canyon c'è il sale dell'oceano indiano depositato insieme a quello dei mari che l'hanno visto conquistare due medaglie olimpiche, è il Babbo Natale-skipper, l'emblema della vela planetaria che si regala la vittoria di tappa nel giorno della vigilia di Natale, su una barca tutta rossa, i colori di questa festa mondiale. 

Alle 16 di domenica 24 dicembre, Mapfre è a poco più di 10 miglia dal traguardo. Tra gli inseguitori è volata per il podio, con i franco-cinesi di Dongfeng, già leader, che soffrono una avaria alla chiglia e rallentano, scivolano a 65 miglia dal leader consentendo il rientro in corsa a Vestas e Brunel, distanti una trentina di miglia e vicinissime tra loro. Con il vento che sotto costa e nella baia fa i capricci, la classifica definitiva dei primi quattro è una questione apertissima. Un sistema di alta pressione che minaccia di entrare da ovest, e che potrebbe portare vento più leggero nel tratto fra le barche di testa e la linea del traguardo.

Non una tappa normale: oltre 6.500 miglia molto dure e intense dalla partenza da Città del Capo, lo scorso 10 dicembre. I battistrada hanno duellato costantemente, ai limiti della zona di esclusione dei ghiacci, alcuni velisti si sono infortunati, Team AkzoNobel ha danneggiato la randa e ora è in settima posizione. Dongfeng sta arrivando con un problema alla chiglia. Tutte le donne e gli uomini a bordo sono stanchi e sperano di potersi riposare dopo due sfiancanti settimane passate navigando nel temibile Southern Ocean.

L'AVARIA ALLA CHIGLIA SU DONGFENG - Il team ha comunicato la prima seria avaria dalla partenza, che ha riguardato il sistema idraulico della chiglia basculante (le chiglie dei VO65 si spostano a destra o sinistra per trovarsi sempre sopravento rispetto alle andature), in particolare non funzionava a destra. Ora il problema pare risolto, ma pe rmolte ore a bordo si è lavorato freneticamente. Non ci sono problemi per la sicurezza della barca. Inoltre i dettagli dell'avaria sono stati presi in carico dallo shore team di Dongfeng e dall'organizzazione della Volvo Ocean Race, per consentire all'equipaggio di essere regolarmente al via della quarta tappa Melbourne-Hong Kong che partirà il 2 gennaio.

VOR: LA COPERTURA DEGLI ARRIVI A MELBOURNE - Il 24 e 25 dicembre la copertura per l’arrivo in entrambe le giornate del 24 e 25 dicembre, prevede immagini di grande impatto e dei festeggiamenti. Il 24 dicembre, vigilia di Natale, immagini (foto e video) dall’elicottero dei leader in arrivo a Melbourne, con un’intervista a Sophie Ciszek a bordo di Mapfre, velista che è originaria proprio di Melbourne. Nel pomeriggio sempre del 24 dicembre pomeriggio (orario europeo) l'arrivo di Mapfre e avvicinamento degli inseguitori a Melbourne.

Nella notte tra il 24 e il 25 dicembre, giorno di Natale, gli arrivi delle altre barche sono previsti nella notte della vigilia e durante tutta la giornata di Natale (orario europeo), per cui sarà garantita copertura e la realizzazione di interviste. Su Saily Magazine e Saily TV le clip più belle, la ricostruzione delle giornate di festa, e in preparazione la nuova puntata di VOR STORIES con il meglio della terza tappa.

Il 27 dicembre previsto l'arrivo dell’ultima barca a Melbourne in mattinata, orario europeo. Anche in questo caso immagini e interviste ai velisti di tutte le barche. 

VIDEO: IL DAILY LIVE DEL 23 DICEMBRE ALLA VOR

 

ROLEX SYDNEY TO HOBART: PARTENZA IL 26 DICEMBRE, PREMIAZIONE IL 31 - A poca distanza da Melbourne, a Sydney, un po' più a Ovest, il Cruising YC Australia è pronto a vivere la solita grande festa della vela offshore di fine anno, con la superclassica Rolex Sydney Hobart di 600 miglia nello Stretto di Bass, e la premiazione del 31 dicembre. Al via 103 barche e tanti grandi personaggi dello yachting. Previsioni di vento medio leggero, il record della corsa di Perpetual Loyal (1 giorno, 13 ore e 31 minuti) del 2016, non sembra in pericolo.

In conferenza stampa gli skipper di LDV Comanche (Jim Clooney), Wild Oats XI (Mark Richards), InfoTrack (Tom Slingsby) e Black Jack (Mark Bradford), hanno concordato che proprio LDV Comanche sia il favorito numero uno. A bordo talenti come James Spithill, Stan Honey e Brad Jackson. L'Italia è ben rappresentata da Mascalzone Latino, Coockson 50 vincitore della Rolex Middle Sea Race 2016 e quindi particolarmente temuto.

Commenti