SEGUICI ANCHE SU

News | Regata > Vela Olimpica

08/07/2018 - 01:24

Windsurf giovanile classe olimpica RSX, trionfo a casa dei cugini

Giorgia Speciale iridata,
Nicolò Renna sul podio

Giorgia Speciale (SEF Stamura) è Campionessa del Mondo Giovanile 2018 del windsurf olimpico RS:X e Nicolò Renna (Circolo Surf Torbole) sul podio al terzo posto a Steir Beach Penmarch, in Francia. La surfista marchigiana si conferma il maggior talento della sua generazione: anche un anno fa sempre in Francia aveva vinto il titolo iridato nella tavola Techno 293. Il gardesano sfiora l'impresa, in condizioni leggere che non sono le sue preferite. Alessandra Sensini: "Ora i Mondiali Youth in Texas"

 

Giorgia domina, piccola e terribile, uno spauracchio per ogni avversaria, un'ipoteca sul futuro della tavola a vela: lungo le 12 prove è stata sempre davanti. Nicolò è sempre stato tra i primi in classifica, è arrivato alla Medal Race in testa alla classifica, pur in condizioni per lui più impegnative con vento leggero, ha commesso un errore che lo ha fatto chiudere al decimo posto conquistando comunque un gradino del podio iridato, ed è quello che conta. Per la Speciale è una conferma dopo aver vinto il titolo 2017 nella classe Techno 293 Plus, ancora una volta in Francia a Quiberon.

Mauro Covre Tecnico Federale RS:X: “Una Medal molto difficile con il campo vicino a terra quindi molto oscillante. Nicolò non è partito bene coperto dall’israeliano e non è riuscito a liberarsi per tutta la prima bolina, avrebbe dovuto tenere dietro i francesi e purtroppo non c’è riuscito, un piccolo errore che gli sarà utile nel futuro. Merito ai francesi che con vento leggero sono andati molto bene.

"Nicolò avrebbe preferito una settimana più ventosa ma ha dimostrato di sapersi difendere con ogni tipo di condizione. Giorgia ha dimostrato di essere una spanna sopra le altre, ha dato dimostrazione di maturità regatando anche in maniera conservativa nei momenti difficili della settimana.
Peccato per Stancampianoche ha mancato la Medal per un soffio e che sarebbe stato un importante competitor da marcare per gli avversari.”

Giorgia Speciale: 
"Sono troppo felice di aver vinto questo Mondiale perché finalmente sto diventando competitiva anche in RS:X, una categoria olimpica di cui, devo ammettere, ho sempre avuto un po' di soggezione. Questo successo rappresenta un grande passo avanti per il mio percorso e spero sia di buon auspicio per il Mondiale ISAF in Texas, dove con io e Niccolò Renna saremo gli unici azzurri a rappresentare l’Italia nell’appuntamento clou prima dei Giochi Giovanili.

"Sono state regate fantastiche, gestite bene all’insegna della semplicità e senza voler strafare: questo atteggiamento mi ha premiata anche perché sapevo che il campo di regata di Penmarch è insidioso per via delle correnti e delle alghe che spesso si attaccano alle pinne delle tavole". 

Nicoló Renna: “È stata una settimana con condizioni di vento leggero, mai più di 10 nodi, io preferisco un po’ più di vento ma mi sono sentito in forma e sono rimasto colpito da come andavo bene con poco vento. Sono entrato in Medal in prima posizione ma purtroppo non è andata benissimo. Ora ci concentriamo sui prossimi appuntamenti con il Mondiale Giovanile in Texas, il Mondiale Techno 293 Plus, l’europeo RS:X e infine i Giochi Olimpici Giovanili di Buenos Aires.”

Alessandra Sensini, Direttore Tecnico Giovanile FIV: 
"Sono risultati che mi rendono felice. Giorgia non aveva mai vinto il mondiale in RS:X. Doppi complimenti per lei, malgrado l’impegno della maturità che l’ha costretta a saltare gli ultimi allenamenti, si è imposta al Mondiale. Il 13 partiremo per i Mondiali Giovanili in Texas e questo Mondiale doveva essere una tappa di avvicinamento, molto bene così.

"Peccato per Nicoló perché era entrato in Medal in prima posizione, sta crescendo in maniera molto veloce e nonostante non fossero le sue condizioni si è difeso molto bene. In vista dei mondiali un ottimo segnale".

Gli altri italiani hanno terminato ieri la trasferta francese per il Campionato del Mondo: Enrica Schirru (CV Windsurfing Club Cagliari) 17, Lerisen Di Leo (LNI Ostia) 20 e Marta Tanas (CIrcolo Surf Torbole) 25; Giorgio Stancampiano (CC Roggero Lauria) che salta la Medal per una sola posizione e una decina di punti, chiude il Mondiale in undicesima posizione, Riccardo Onali (CV Windsurfing Club Cagliari) 39, Simone Montanucci (LNI Civitavecchia) 45, Riccardo Renna (Circolo Surf Torbole) 63, Michele Ricci (SEF Stamura) 67, Alex Gasser (Kalterer Sportverein Windsurfing) 70, Riccardo Alberto Borghi (SEF Stamura) 71 e Carlo Maria Cipriani (SEF Stamura) 83.

Sezione ANSA: 
Saily - Vela Olimpica

Commenti