SEGUICI ANCHE SU

News | Regata > FIV

02/11/2017 - 20:46

Città della vela

Club Velico Crotone,
Scudetto Primavera!

La Lega Italiana Vela chiude la settimana di Finali a Crotone assegnando il primo titolo nazionale di Club Under 19. Vittoria-ciliegina sulla torta per il Club Velico Crotone. Il presidente Francesco Verri: "Risultato straordinario, grandi i ragazzi e i loro coach. E adesso già pensiamo al 2018 della vela a Crotone..."

 

Le ciambelle della vela a Crotone riescono tutte col buco. E certe volte ci scappa pure la ciliegina. Sette giorni di vela da stropicciarsi gli occhi, ospitando il circo della Lega Italiana Vela, con corredo di 21 prestigiosi Club e relativi presidenti o dirigenti, equipaggi con velisti di grido, barche e format, con chiusura che ha guardato dritto in faccia il futuro. Non a caso, una specialità di Crotone. L'esordio della nuova Finale LIV dedicata ai velisti Under 19, di fatto introduce la Primavera al fianco della prima squadra, almeno per i club più attrezzati. Sette giorni di organizzazione ferrea, di sorprese e accoglienza, di vento a volontà. E la ciliegina.

Per Crotone e per il suo Club Velico, la ciliegina è arrivata alla fine con lo scudetto Primavera, la vittoria nel Kick-off Under 19, il Campionato Nazionale per Club 2017 della Lega Italiana Vela. L’equipaggio di casa si è imposto con grande autorevolezza, nel primo evento dedicato agli equipaggi del settore giovanile dei Club della Lega Italiana Vela. 

GLI EQUIPAGGI SUL PODIO DELLO SCUDETTO PRIMAVERA - 1) Club Velico Crotone - Capitano Matteo Verri, timoniere Demetrio Sposato, Gaia Verri, Mattia La Greca, Beatrice Perri 2) Circolo Velico 3V, Bracciano (Roma) - Capitano Alessandro Franzì, timoniere Riccardo Sepe, Gabriele Centrone, Alice Tamburini, Paolo Iacchia 3) Società Velica di Barcola e Grignano - Capitano/timoniere Maria Vittoria Marchesini, Matthias Menis, Zeno Tarlao, Alice Linussi, Nicolas Starc.

Un Kick-off perfettamente riuscito, che ha messo in evidenza il valore di un evento dedicato ai più giovani, gli atleti sui quali i Club investono costantemente. “L’evento dedicato agli Under 19 - ha spiegato il presidente della Lega Italiana Vela, Roberto Emanuele de Felice - ha dimostrato la qualità della vela giovanile dei nostri Club, ma soprattutto ha messo in evidenza il valore di riunire in una squadra di club i loro giovani velisti che abitualmente regatano in singolo o doppio, mettendoli in condizione di confrontarsi subito con la nostra formula, impegnativa ma molto adatta agli equipaggi giovani ed emergenti”.

Sul campo, i ragazzi del Club Velico Crotone hanno confermato oggi l’ottima performance espressa nella prima giornata: a loro agio con il vento sostenuto, hanno mantenuto costanti i risultati nelle prime posizioni; seconda piazza per il Circolo Velico 3V del lago di Bracciano, e terza piazza per i giovani atleti della Società Velica di Barcola e Grignano, che nelle ultime due prove si è guadagnata il podio ai danni del Circolo della Vela Bari, quarto a un punto di distacco. Seguono Tognazzi Marine Village, Club Canottieri Roggero di Lauria e Circolo Canottieri Aniene.

"Un risultato straordinario. Il Club Velico Crotone si conferma uno spot straordinario per le regate più importanti ma anche un team di giovani capaci di entusiasmare per i loro successi. Siamo i campioni d’Italia e questo è fantastico - ha detto il presidente del Club Velico Crotone Francesco Verri - Onore ai cinque protagonisti di questa avventura e ai loro coach Mattia Pagani e Alessio Frazzitta e alla macchina che lavora per produrrre gioia e successi. E’ stato un 2017 inimmaginabile. E ora proiettiamoci nel 2018 con il solito impegno."

“Siamo entusiasti di questo evento, che chiude in bellezza una grande settimana di vela, magistralmente organizzata dal Club Velico Crotone - ha dichiarato il vicepresidente esecutivo della LIV Alessandro Maria Rinaldi - i giovani dei Club affiliati hanno dato il massimo e hanno dimostrato di essere perfettamente in grado di gestire la formula LIV, valorizzandone l’aspetto sportivo. L’esperimento è riuscito e ora siamo pronti a costruire, per la prossima stagione, un circuito collegato, dedicato ai giovani maturi per il passaggio dalle derive all’altura”.

Commenti