SEGUICI ANCHE SU

News | Crociera > Vele d'Epoca

15/06/2017 - 11:44

 

Argentario, weekend d'epoca

Argentario Sailing Week e Panerai Classic Yachts Challenge al via a Porto Santo Stefano la diciottesima edizione. Storia della vela, tradizione, fascino, eleganza e agonismo protagonisti per quattro giorni all'Argentario: 46 barche iscritte, in gran parte stranieri. Ecco chi c'è (e perchè)

 

Sono i giorni della Argentario Sailing Week, Panerai Classic Yachts Challenge organizzata dallo Yacht Club Santo Stefano, in collaborazione con Officine Panerai. Le regine del mare iscritte sono 46 con una forte prevalenza di equipaggi esteri. Le nazioni rappresentate, infatti, sono dieci in totale (Finlandia, Francia, Germania, Irlanda, Olanda, Svizzera, Svezia, Gran Bretagna USA e Italia). L’evento è la seconda tappa del Circuito Mediterraneo del Panerai Classic Yachts Challenge.

DAY 1 REPORT

Sole, mare calmo e una brezza fino a 14 nodi di intensità hanno caratterizzato il 'day 1’ dell’evento. Dopo il saluto istituzionale del Sindaco di Monte Argentario, ing. Arturo Cerulli, che ha accolto i concorrenti nella sala consiliare del Comune, Marco Poma, direttore sportivo dello YCSS ha condotto il briefing tecnico con i concorrenti. Sono ben sette le classi in cui è suddivisa la flotta con i concorrenti che si sfidano fino all’ultima boa su differenti percorsi, nel tentativo estremo di mettere la loro prua davanti a quella dell’avversario di turno.

Così oggi Ivan Gardini su Naif ha avuto la meglio su Il Moro di Venezia I di Massimiliano Ferruzzi nello scontro diretto nella divisione "Classici A”, mentre nei Vintage Aurici Linnet di Patrizio Bertelli con Pietro D’Ali a bordo, ha regolato Chinook di Paolo Zanoni (secondo classificato) che vede in equipaggio tra gli altri Franco Zamorani ex di Azzurra. Nella classe Spirit of Tradition ancora un successo italiano con Wind & Wine di Francesco Kovarich, portacolori dello Yacht Club Santo Stefano.

Gli equipaggi di Ivan Gardini, Patrizio Bertelli e di Francesco Kovarich, veterani di questa regata e quindi esperti conoscitori del golfo dell’Argentario, hanno così dettato legge, difendendo i colori azzurri in una lista di iscritti che vede una forte prevalenza di imbarcazioni estere. Tra le ‘big boats’ si è imposta Moombeam of Fife (Francia), nei Classici B ha vinto Ganbare (USA), mentre Skylark of 1937 (Gran Bretagna) è primo nella divisione Vintage Marconi B e Rowdy (Nuova Zelanda) nella Vintage Marconi A.

PREVIEW E FAVORITI

Favoriti d’obbligo di questa edizione sono i vincitori 2016, che si presentano sulla linea di partenza ancora più agguerriti: Chinook (1916) con a bordo Franco Zamorani ex di Azzurra, recente vincitore della tappa di Antibes del circuito Panerai Classic Yacht Challenge; Linnet (1905) di proprietà di Patrizio Bertelli: Naif di Ivan Gardini; Skylark of 1937 e infine Raindrop (divisione Spirit of Tradition).

I veterani della manifestazione saranno però insidiati da ben tredici concorrenti che, nelle varie classi, partecipano per la prima volta all’evento o ritornano dopo lunga assenza a testimonianza di un continuo interesse manifestato da armatori ed equipaggi nell’evento di Porto Santo Stefano. Tra questi, nella divisione Vintage, Spartan progettata by N.G. Herreshoff in 1913; Morwenna, un progetto di Linton Hope (1914) che ha partecipato alla regata del Fastnet nel 1932 Fastnet; Alzavola (1924) ketch Marconi costruito in Gran Bretagna e da più di 60 anni in Italia: dal 2000 è la barca di famiglia di Claudio ed Emma Tinari e dei loro quattro figli.

White Wings progetto di John Alden del 1938, e Circe di Sparkman and Stephens, vincitore del Fastnet nel 1951. Nella divisione Classic, Forban V (1955) partecipa per la prima volta all’evento così come Famalù (1957), St. Christopher progettata da German Frers al tempo giovanissimo e Ganbare (un progetto di Doug Peterson del 1973, che ha fatto negli anni '70 la storia della vela d’altura internazionale. Infine nella divisione Spirit of Tradition le new entry sono Savannah progetto del 1997 ispirato a imbarcazioni del 1930, Fairlie (2011) le cui linee riprendono i progetti di William Fife’s e Tabasco V (progetto di Joubert Nivelt del 1981) e Pancio sloop bermudiano del 1981.

Torna, infine, quest'anno all’Argentario Sailing Week con chiare ambizioni di successo anche Il Moro di Venezia I di Massimiliano Ferruzzi. Sulla pagina www.facebook.com/ArgentarioSailingWeek è possibile consultare, commentare e condividere le informazioni dettagliate con le foto, le storie e le curiosità delle imbarcazioni partecipanti.

L’ing. Piero Chiozzi, presidente dello Yacht Club Santo Stefano, sottolinea con soddisfazione quello che si preannuncia come un’altra edizione di successo: “Siamo ben felici di accogliere anche quest’anno 46 imbarcazioni d’epoca qui a Porto Santo Stefano, tra cui ben 13 che sono all’esordio. Grazie alla sensibilità e all’impegno dell’amministrazione comunale, che continua a credere in questo evento e a supportarlo, la zona della Pilarella, che è stata completamente rivisitata, è ora ancora più accogliente per gli equipaggi e per il pubblico. Confidiamo in una collaborazione sempre più stretta con le istituzioni e i cittadini. Lavorando insieme riusciamo ad avere successo con oltre 1.000 presenze al giorno tra addetti ai lavori, ospiti e famiglie qui all’Argentario. Ringraziamo per il loro impegno e la collaborazione il Sindaco Arturo Cerulli e tutti gli assessori insieme al presidente dell’Argentario Approdi Nazzareno Orsini."

Come nelle passate edizioni, la flotta dell'Argentario Sailing Week - Panerai Classic Yachts Challenge sarà suddivisa in cinque categorie: Classic (Yachts Classici), Vintage (Yachts d’Epoca), Big Boats (Grandi Velieri), Spirit of Tradition (repliche di Yachts d’Epoca e Classici), Classi metriche e monotipi. Officine Panerai premierà i primi tre classificati nelle classi Classic, Vintage, Big Boats e Spirit of Tradition oltre al primo overall delle Classi Classic, Vintage, Big Boat e Spirit of Tradition.

Il programma - Giovedì 15 giugno alle ore 8,30 si svolgerà la cerimonia di benvenuto e il briefing presso il Municipio, prima dell'inizio delle regate che si svolgeranno da giovedì 15 a domenica 18. Venerdì 16 giugno gli equipaggi saranno ospiti dello Yacht Club Santo Stefano per una cena che si terrà presso la Fortezza Spagnola di Santo Stefano. Sabato 17 giugno: regate e happy hours presso il Villaggio Regate Domenica 18 giugno al termine delle regate si svolgerà la cerimonia di premiazione presso il Race Village seguito dal farewell cocktail al 2018.

L'Argentario Sailing Week 2017 è organizzata dallo Yacht Club Santo Stefano, con il patrocinio della Regione Toscana, della Provincia di Grosseto, del Comune di Monte Argentario, del Comune dell’Isola del Giglio e dell’AIVE (Associazione Italiana Vele d’Epoca) e con il supporto della Pro Loco di Porto Santo Stefano. Officine Panerai è il Title Sponsor. Gli altri sponsor della manifestazione sono: Argentario Approdi Spa. Sponsor tecnici: Slam e Argentarola srl., Fornitori ufficiali: Roman's e Verdissimo srl. Le previsioni meteo sono fornite dal Consorzio Lamma. L'Argentario Sailing Week fa parte del Circuito del Mediterraneo del Panerai Classic Yachts Challenge. 

Commenti