SEGUICI ANCHE SU

Aggiungi un commento

Gianfranco Noe' (non verificato)

Sono d' accordo con Dado Castelli: dovremmo dare una scremata molto forte all'enorme quantità di titoli italiani europei e mondiali che vengono attribuiti nella vela. Credo che questo sia un punto di partenza irrinunciabile. L'evidenza maggiore dovrebbe andare alle classi Olimpiche, e ad altre poche e ben selezionate classi.(e non penso necessariamente a quelle owner driver, per esser chiari, piuttosto alla star) Non essendo un tecnico della comunicazione non ho la più pallida idea di come fare in modo di dare grande evidenza alle vittorie ottenute nelle classi così selezionate. Ma sono sicuro di una cosa: nel momento in cui " partisse il Volano" della comunicazione, anche tutto il resto del mondo della vela (altre classi, altomare, owner driver, corinthian, bla bla bla, etc), ne potrebbe avere dei vantaggi rilevanti, almeno rispetto all'attuale situazione di quasi invisibilità. Naturalmente andrebbe sempre mantenuta una sorta di gerarchia fra i diversi modi di regatare a vela, ma come ho detto questo - secondo me- sarebbe un vantaggio per tutti. Quali sono state le strade battute ad esempio dal rugby? quali potrebbero essere le strade da battere nella vela dopo questa "dolorosa" operazione di auto classificazione ? Se ho detto delle stupidaggini, non abbiate remore a stroncarmi, ma so che non le avrete :-)