SEGUICI ANCHE SU

Storia | Regata > FIV

03/06/2018 - 11:33

Idee per promuovere la vela

Vela Day: ora
servono i numeri

Il 2 giugno la Federazione Italiana Vela ha coinvolto i circoli per il secondo Vela Day, un appuntamento per promuovere la Vela lungo la penisola. Con quali risultati?

 

#iocisarò. Voi ci siete stati? Chi c'è stato? Il Vela Day del 2 giugno, data confermata da FIV per questa giornata di "porte aperte" ai circoli velici di tutta Italia si è svolto tra entusiasmi, curiosità, sorrisi, buona volontà e speranze di cavarcela. L'idea del Vela Day è un vecchio pallino federale, troppo importante per lasciarlo galleggiare, ma resta un tentativo apprezzabile. Il fatto che si possa e si debba fare di più, non toglie il merito a chi si è dedicato anche in questa seconda edizione, a fare del suo meglio per l'obiettivo dichiarato: avvicinare la vela alla gente, e viceversa. Adesso però è il momento di tirare le somme e sapere come è andata, quali sono stati i numeri del Vela Day.

Come ogni iniziativa di promozione, marketing e vendita, come ogni progetto di comunicazione, anche questo entra ora nella sua fase forse più importante: l'analisi dei risultati, dei ritorni, il debriefing, l'esame critico di cosa ha funzionato e cosa no. Un processo interno, che però deve avere anche una finestra verso l'esterno. Se si vogliono coinvolgere i mezzi di informazione sul Vela Day si deve farlo anche nella fase di analisi dei risultati. Delle partnership strategiche sarebbero state un grande aiuto. Ma adesso, la FIV studi bene i risultati in chiaro-scuro del Vela Day e inizi da subito a progettare la prossia edizione.

(federvela) Anche quest'anno la Federazione Italiana Vela in collaborazione con Kinder+Sport, Assomarinas e le Società affiliate promuove la cultura del mare e lo sport della Vela attraverso l'appuntamento di domani 2 giugno: il Vela Day.


Un evento dedicato a tutti coloro che, dai sei anni compiuti, vogliono avvicinarsi e scoprire più da vicino quanto sia affascinante il mondo della vela.

La presenza capillare sul territorio (i Circoli affiliati che hanno aderito all'iniziativa sono presenti sulla pagina http://www.federvela.it/veladay) permetterà facilmente a tutti gli amanti del mare e del lago di poter passare un giorno a diretto contatto con questo sport. Un benvenuto iniziale che ci si augura diventi un arrivederci al termine dell'esperienza.



"Era solo curiosità, passo spesso qui davanti ma non mi aspettavo potesse essere proprio così." "Mio figlio ha imparato tante cose divertendosi, l’unico problema è stato convincerlo a tornare a casa!" “Dopo questa bella giornata io e papà porteremo quest’estate la mamma a provare con noi la Scuola Vela!”

Sono solo alcune delle testimonianze di chi, lo scorso anno, ha deciso di passare una giornata diversa, con amici e tra amici. #iocisaròl'hashtag che quest'anno sarà abbinato al classico #veladay, e tu ci sarai?



Federazione Italiana Vela - riconosciuta dal CONI e dal CIP - conta più di 150 mila tesserati distribuiti in 735 circoli velici.L’organizzazione federale, il lavoro dei circoli velici, l’esclusivo sistema di Scuole Vela, con istruttori qualificati, sono la garanzia di ingresso, ogni anno, per oltre 40.000 giovani nello sport velico; fra questi molti si avviano alla pratica agonistica, potendo scegliere tra innumerevoli tipologie di imbarcazioni che rispondono al nome di Classi.

La Federazione Italiana Vela coordina, regola e assiste questa attività in Italia, spaziando, quindi, dalla promozione della cultura nautica ai ragazzi delle scuole, alla vela olimpica.

La FIV, d’intesa con il MIUR (il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) e con il supporto di Kinder + Sport, promuove la cultura velica nelle scuole attraverso il progetto VelaScuola, e accoglie quanti vogliano intraprendere l’esperienza di andare per mare con le oltre 600 scuole di vela organizzate dai circoli affiliati e presenti in tutta Italia.

Kinder+Sport è il progetto internazionale di responsabilità sociale sviluppato dal Gruppo Ferrero in 25 paesi volto a sostenere l’attività fisica tra le giovani generazioni.

Il Programma nasce dalla consapevolezza che una vita attiva è un elemento essenziale per bambini, ragazzi e famiglie. L’obiettivo di Kinder+Sport è quello di aumentare i livelli di attività fisica tra le giovani generazioni, dando loro la possibilità di sviluppare una maggiore abilità motoria e poterli aiutare ad acquisire comportamenti corretti e atteggiamenti sociali ed etici. L’educazione è al centro del progetto sviluppato dal Gruppo Ferrero, per aiutare i bambini a crescere con i valori dello sport e della vita, come l’onestà, l’amicizia, l’unità e la fiducia negli altri.

Nella vela la classe di riferimento per le prime competizioni èl’Optimist e la Coppa Primavela e i Campionati Nazionali Giovanili sono i primi grandi eventi giovanili organizzati dalla Federazione, a cui si affiancano il progetto “VelaScuola” realizzato con il MIUR, i Meeting Scuola Vela, organizzati su tutto il territorio (fasi provinciali, zonali e meeting nazionale finale) con l’intento di fidelizzare i ragazzi all’attività velica e, infine, il Vela Day, una giornata di festa su tutto il territorio organizzata dalla Federazione per promuovere la cultura del mare e lo sport della vela.

Assomarinas, Associazione Italiana dei Porti Turistici, opera dal 1972 per fare “rete” tra le strutture ricettive per la nautica da diporto lungo le coste italiane, con l’intento di rafforzare gli scambi di informazioni e servizi tra gli operatori portuali turistici, assistendo gli associati nello svolgimento della loro attività per un costante miglioramento delle prestazioni offerte. L’Associazione promuove il turismo nautico partecipando al Salone Nautico di Genova, ai Saloni esteri ed ai più qualificati convegni di settore, operando incessantemente per la crescita del comparto turistico nautico e per la formazione di una più favorevole politica di settore attraverso Federturismo, il sistema confindustriale per il turismo.

Sezione ANSA: 
Saily - News

Commenti

DOMENICO DE TORO (non verificato)

E' una bella iniziativa ma forse lo farei capitare in una data meno gettonata da altri eventi soprattutto di tipo agonistico nei quali molti circoli sono impegnati. Un'altra soluzione sarebbe ripeterlo per 2 date consecutive.
Domenico, ogni iniziativa per promuovere la vela è interessante per definizione, ma se vogliamo fare davvero breccia in un panorama difficile, di competizione feroce tra discipline sportive, operazioni come il Vela Day devono avere prima di tutto il supporto e la spinta di una forte comunicazione. La vera partita è quella. Il resto è encomiabile buona volontà di chi apre i cancelli dei club ai possibili interessati alla vela. Si puo' fare anche tutti i weekend, ma se non lo sa nessuno quanti verranno?