SEGUICI ANCHE SU

Storia | Cultura > Scuole vela

07/08/2016 - 02:21

La leggenda continua

Progetto Scuola
Valentin Mankin

La Vela in Versilia punta sui giovani: Club Nautico Versilia, Circolo Velico Torre del Lago Puccini e Società Velica Viareggina insieme nel Progetto Scuola Vela Valentin Mankin


Il nome di un grandissimo della vela, come Valentin Mankin, eroe olimpico russo, poi trapiantato in Italia dove ha gestito una rivoluzione tecnica che ancora oggi porta i suoi frutti, viene affiancato al progetto di una scuola vela. Giovani e futuro nel segno di un grande del passato come Valentino. Lui ne sarebbe contento. Gli animatori dell'iniziativa hanno soprattutto un merito: aver perseguito la strada dell'unione tra più circoli, per sommare le forze anzichè dividerle.

Un’unica scuola vela per tutta la Versilia: questo era il progetto che avrebbe voluto realizzare il grande Valentin Mankin, molto amico della Versilia, e con lui, nel passato, si tentò di gettare le basi di questa scuola. Per molteplici motivi, però, (primi fra tutti, tanti Circoli Velici, ognuno con le proprie idee, e tante Amministrazioni Comunali in pochi metri di costa), l’iniziativa non riuscì a partire. Oggi le cose sono cambiate e il Club Nautico Versilia, il Circolo Velico Torre del Lago Puccini e la Società Velica Viareggina, si sono uniti per lanciare un progetto ambizioso quanto fondamentale non solo per il futuro della Vela versiliese ma anche per il turismo.

Doveroso, quindi, intitolare la Scuola al Grande amico Valentin. Nelle sale del Club Nautico Versilia, alla presenza di numerose autorità e soprattutto di molti giovani, si è svolta la presentazione ufficiale del Progetto Scuola Vela Valentin Mankin “Ognuno di questi tre Circoli ha le proprie caratteristiche e pertanto, unire queste forze, spalmare le proprie competenze da uno all’altro e lasciare ad ognuno la propria autonomia, ci da la possibilità di realizzare questa iniziativa che prevede una serie di scambi di servizi fra i tre sodalizi, atti a promuovere lo sport velico e in particolare lacooperazionedelle proprie scuole di vela con corsi destinati principalmente ai giovanissimi allievi, vero serbatoio per il futuro della Vela.” ha spiegato il Consigliere del CNV e promotore del Progetto Muzio Scacciati.

Negli interventi del Presidente del Club Nautico Versilia Roberto Brunetti, del Presidente del Circolo Velico di Torre del Lago Puccini Massimo Bertolani, del Vice Presidente della Società Velica Viareggina Raffaello Astorri e del Presidente della II Zona Fiv, Giuseppe Lallai, è stato più volte sottolineato come negli obiettivi di questo Progetto non ci sia solo la volontà di insegnare ad andare in barca ai più piccoli ma anche di amare e rispettare il mare e il lago, di evidenziare l’importanza del ricambio generazionale nello sport della Vela, e soprattutto di proporsi come un grande volano turistico.

Soddisfazione e massima disponibilità verso questo grande iniziativa è stata rivolta anche da parte del Comandante della Capitaneria di Viareggio Davide Oddone, del Presidente dell’Ente Parco Migliarino San Rossore e Massaciuccoli, Giovanni Maffei Cardellini, del Presidente della Fondazione Festival Pucciniano, il Maestro Alberto Veronesi, e dei rappresentanti del Provveditorato agli Studi, i dirigenti scolastici Nicola Lofrese e Andrea Bemi che hanno aperto le scuole all’iniziativa.

Iryna Mankin, figlia del grande Valentin, ha ringraziato i tre Circoli velici per aver voluto intitolare un così importante Progetto alla memoria del padre.

www.cnv-viareggio.it

Commenti