SEGUICI ANCHE SU

Storia | Regata > Vela Olimpica

26/06/2018 - 10:21

Vela olimpica (?)

Nacra 17, ancora!
si fa male Maelle

Maelle Frascari, la prodiera di Vittorio Bissaro sul catamarano misto olimpico Nacra 17 Foiling, si è ferita a un piede (12 punti di sutura) nell'urto con il timone dopo essere volata in acqua in allenamento. Prognosi di due settimane. Europeo a rischio. Il suo racconto su Facebook

 

Il Nacra 17 farà anche discutere la politica, per le questioni di monopolio, affidabilità costruttiva e future classi olimpiche, ma in acqua continua a fare male. Nel vero senso del termine. I casi di infortuni sul catamarano foiling sono sempre molti, e l'ultimo purtroppo è toccato a una velista della squadra azzurra.

A raccontare l'incidente in cui è rimasta coinvolta è la stessa Maelle Frascari, la prodiera romana di Vittorio Bissaro: i due sono in equipaggio da poco più di un anno e la loro crescita è stata impressionante, fino al recente secondo posto alla finale di Coppa del Mondo di Marsiglia, alle spalle degli altri italiani Ruggero Tita e Caterina Banti.

Maelle ha scritto su facebook un breve messaggio in cui spiega: "Due giorni fa, provando i giri di boa flight mode, ho perso il contatto con la barca e la conseguenza è stato un bel volo acrobatico in acqua in cui ho urtato contro il timone." Risultato: "Dodici punti di sutura al piede destro e un ginocchio con trauma contusivo sono la mia diagnosi dell'altro ieri.
 La prognosi prevede due settimane prima della ripresa, quindi per quanto riguarda la partecipazione al campionato Europeo in Polonia vedremo come vanno i prossimi giorni.
"

Il messaggio di Maelle, che potete leggere integralmente qua sotto, continua con notizie più positive e un piglio ottimista e di carattere, come si addice a una giovane atleta in crescita e in corsa per le Olimpiadi. Naturalmente facciamo il tifo per Maelle e con un abbraccio le mandiamo l'auspicio di rimettersi al più presto perchè vogliamo vederla volare e vincere!|

Ma certo, come si fa a non mettere insieme i dati e le cifre, i costi e i tempi legati agli incidenti che si aggiungono a quelli di barca e attrezzature, e considerare quanto davvero, oggettivamente, questo "pacchetto" Nacra 17 Foiling risponda appieno all'esigenza di una categoria olimpica dello sport della vela?

IL POST DI MAELLE FRASCARI SU FACEBOOK

"MAI ABBANDONARE LA NAVE

Due giorni fa, provando i giri di boa flight mode, ho perso il contatto con la barca e la conseguenza è stato un bel volo acrobatico in acqua in cui ho urtato contro il timone.

Il regolamento di regata recita: 'No person on board shall intentionally leave...'. Non eravamo in regata ufficiale ma è bene ricordare che questa parte della regola, per il Nacra, è una safety rule. 'Incollati allo scafo come una cozza, fregatene della posizione plastica e del raddrizzamento e tieni duro baby'.

Un pò lungo da pensare ma funziona per mantenere la posizione. A volte. 
In sintesi: dodici punti di sutura al piede destro ed un ginocchio con un trauma contusivo sono la mia diagnosi dell'altro ieri.
 La prognosi prevede due settimane prima della ripresa, quindi per quanto riguarda la partecipazione al campionato Europeo in Polonia vedremo come vanno i prossimi giorni.


In tutto questo pandemonium ci tenevo a condividere una gran notizia: FINALMENTE LA BARCA NUOVA HA TOCCATO L'ACQUA! Proprio questa barca stavamo testando in questi giorni sul Garda, mentre l'altra è partita in container per il Giappone (appuntamento di coppa del mondo di settembre).
 Fortunatamente acqua dolce dice Vittorio, l'attrezzatura si rovina molto meno.
Varo con ospiti d'eccezione quali Giulia Bocca ed i ragazzi della scuola del Circolo Vela Arco. 
Club che ringrazio per la sua super disponibilità! 
In programma quindi riabilitazione per me e boatworks per "l'ingegnere volante" che non vedeva l'ora.


Vi terremo aggiornati 


Maelle"

Sezione ANSA: 
Saily - News

Commenti