SEGUICI ANCHE SU

Messaggio di errore

The spam filter installed on this site is currently unavailable. Per site policy, we are unable to accept new submissions until that problem is resolved. Please try resubmitting the form in a couple of minutes.

Storia | Crociera > Viaggi

03/04/2018 - 14:37

Il viaggio continua, sempre

Mediterranea 2018
Trapani > Lisbona

Tra maggio e settembre Progetto Mediterranea naviga da Trapani a Lisbona, in una rotta tutta europea. La mappa e le date tappe principali. Da Sardegna e Corsica verso Nizza attraverso il Pelagos - Santuario dei Cetacei. Poi Marsiglia e Barcellona, con il programma culturale. Agosto a zonzo tra le isole Baleari, per poi procedere verso lo Stretto di Gibilterra e raggiungere Lisbona - Scopri qui come salire a bordo di Mediterranea

 

di Simone Perotti

Ed ecco la Rotta 2018 di Mediterranea. Se volete partecipare, scrivete all'email che vedete nella cartina geografica. D'inverno, che si viva nei boschi o tra le isole, a questo si pensa. O almeno, a questo si pensa se si ha un progetto nel cuore, se si è salpati per l'unico motivo di svolgere quella spedizione, con i reali profondi interessi che riveste per te.

Progetto Mediterranea è uno dei miei "libero di", cioè uno dei motivi (non l'unico) per cui 10 anni fa ho buttato all'aria tutto quel che avevo costruito, per cui avevo lottato, che poteva fruttarmi tante delle cose che tutti vogliono. A me tutto quello non bastava. 

Io volevo realizzare qualcosa di diverso, vivere altri stati, altre emozioni, altre vite possibili. Volevo trovarmi scalzo in porti scalcinati, senza l'assillo del tempo, il peso delle responsabilità. Seduto con le gambe a penzoloni su un molo, magari, o a scrivere seduto sotto l'incannicciata di un bar turco. Conoscere il Mediterraneo davvero, baia per baia, porto per porto. Anche grazie a queste navigazioni è nato "Rais", o "Atlante delle isole del Mediterraneo". 

E poi ascoltare le voci, le idee, incontrare non solo i talentuosi colleghi o gli schizzati che un Direttore del Personale pazzo mi aveva messo accanto. No, non solo quelli, e non per sempre... Volevo conoscere intellettuali, artisti, giornalisti che vedono il mio stesso mondo dalla costa opposta, che hanno idee migliori delle mie. O pescatori turchi, baristi libanesi, cameriere o funzionarie greche, israeliane, tunisine, francesi. Gente della mia terra. Gente del mio mondo. Del mio mare.

E non volevo farlo da solo, cosa che avrei potuto fare senza problemi. Ma con persone che avessero analoghe passioni. Che cercassero cose in sintonia con la mia visione. A cui potessi offrire quel ho da dare, per ricevere quel che loro volevano darmi. Mi piaceva l'idea che avendo qualche talento (come ognuno ne ha di propri) e avendo fatto certe scelte, non solo io, ma anche altri ne beneficiassero. L'ho fatto per farmi voler bene, certo, come sempre facciamo tutti, ma non solo. La costruzione di cose utili a tanti, grazie alle energie che abbiamo e a ciò che possiamo mettere in comune, è il primario e forse maggiore contributo che possiamo offrire al mondo. Io questa domanda me la faccio sempre: "cosa porto io, cosa offro, cosa sto dando io ad altri, che possano goderne?".

Per questo sono salpato. Per non morire prima di aver fatto ciò che amavo. Prima di aver fatto tutto il possibile. Quanto ho da vivere, trent'anni? Oppure due? Ecco, ora non è ancora quel giorno. Per questo sono partito nel 2013 e poi ufficialmente nel 2014. Per questo ho ideato e lavoro tanto a #ProgettoMediterranea

Dunque, eccovi la rotta per quest'anno. Da Trapani a lisbona via Marsiglia. Guardatela e, se volete, venite con me.

http://www.progettomediterranea.com

LA ROTTA E LE DATE NEL PDF ALLEGATO (A DESTRA TRA GLI "APPROFONDIMENTI")

 

Esporta su ANSA: 
NO
Esportato su ANSA: 
NO

Commenti