SEGUICI ANCHE SU

Storia | Regata > Vela Olimpica

09/12/2017 - 14:32

Dalla Sardegna al Giappone

Maggetti-Ciabatti
un sogno per due

Marta Maggetti e Carlo Ciabatti, i due windsurfisti cagliaritani della squadra olimpica azzurra, presentano a Cagliari il progetto Ajo ToTokyo, verso le Olimpiadi 2020. Testimonial d'eccezione Max Sirena, skipper di Luna Rossa e Chiara Obino, mondiale di Apnea

 

Cagliari non avrà le regate olimpiche di Roma 2024, perchè tutta l'Italia non avrà quelle Olimpiadi, per scelte politiche che rimpiangeremo a lungo. Ma Cagliari resta al centro della scena velica, della grandissima vela: Coppa America e Olimpiadi. Che talvolta procedono insieme, a braccetto, e non a caso lo fanno proprio a Cagliari. Max Sirena, skipper di Luna Rossa, annuncia che entro Natale si conoscerà la sede della nuova base della sfida, e che da gennaio inizieranno le selezioni per almeno 50 giovani velisti del futuro. Ma intanto lancia un traino stupendo alla campagna olimpica proprio di due giovani sardi, i due windsurfisti Marta Maggetti e Carlo Ciabatti.

Marta (tre titoli mondiali) Carlo (un titolo mondiale) puntano alla qualificazione per le Olimpiadi di Tokyo 2020 nella classe RSX, la tavola a vela olimpica. I due windsurfisti, nati e cresciuti al Windsurfing Club Cagliari (Marta è attualmente in forza nella Guardia di Finanza), stanno alternando gli allenamenti federali, che si stanno tenendo a Civitavecchia, con gli allenamenti autonomi che si tengono tutti rigorosamente nello specchio d'acqua del Poetto.

Sia per Marta che per Carlo si è appena concluso un 2018 ricco di ottimi risultati che hanno raggiunto il culmine con il secondo posto di Marta Maggetti al Test Event di Aarhus e l'ingresso in Medal Race (la regata finale tra i top ten) di Carlo al Trofeo Princesa Sofia di Palma di Majorca. Ora i due atleti si preparano ad affrontare un 2019, determinante ai fini della qualificazione olimpica, che inizierà con la prima regata di Coppa del Mondo a Miami, a metà Gennaio.

Max Sirena: "Noi che abbiamo i capelli grigi dobbiamo di dare una mano ai giovani. Io credo nelle potenzialità di Marta e Carlo e, voglio contribuire attivamente a questo progetto: lo testimonia la mia presenza a questa presentazione. I ragazzi devono fare comunicazione con i risultati, si devono concentrare solo nella loro attività sportiva. Sta a noi, con la nostra esperienza, metterli in condizione di pensare solo alla preparazione agonistica. Sono sicuro che, attraverso le potenzialità della Sardegna, si possono raggiungere importanti risultati per il presente e futuro della vela e dello sport."

Chiara Obino: "Sono molto contenta di presentare questo progetto e lo faccio con quel pizzico di invidia tipico di chi, sportivo attempato, vede l'entusiasmo di due ragazzi nel pieno della loro carriera agonistica. Fare sport ad alti livelli sta diventando sempre più difficile e vorrei far capire quanto, un progetto di tale portata, possa diventare la base di un movimento in grado di far crescere tutto lo sport giovanile, ma non solo".

Marta Maggetti: "Il windsurf è sempre stato la mia vita, ho iniziato da piccola e ho iniziato le gare con il mio allenatore Mauro Covre. Ora, grazie alla Guardia di Finanza, riesco a dedicarmici in maniera professionale. L'Olimpiadi è sicuramente il nostro obbiettivo e stiamo lavorando duramente per questo scopo. Vorrei ringraziare tutti quelli che mi stanno aiutando, ad incominciare dai miei genitori".

Carlo Ciabatti: "Mi reputo fortunato perchè sto facendo quello che più mi piace: windsurf agonistico. La vita da atleta è molto impegnativa ma sono ben felice di sacrificare qualche uscita serale con gli amici, per dedicare più tempo alla preparazione che, tra ore in mare, in palestra e bicicletta, ti assorbe completamente."

Commenti