SEGUICI ANCHE SU

Storia | Regata > FIV

10/12/2017 - 23:55

Una regione e uno sport in festa

Le Marche a Vela
Stelle del Vento

Ad Ancona il Gala della Vela marchigiana: oltre 100 campioni e campionesse al CONI Marche per un anno di successi record. Premi speciali a personaggi a sorpresa, e tanta attenzione alla comunicazione. Alla presenza del presidente FIV Francesco Ettorre

 

Oltre 100 campioni e campionesse, ti tutte le età e categorie della vela si sono ritrovati ieri sera nella sede del Comitato Regionale CONI in occasione di "Stelle del Vento nelle Marche", il gala della vela organizzato da FIV Marche in collaborazione con Studio Baldassari Comunicazione, giunto alla seconda edizione, che celebra marinai, velisti, giudici e società sportive del settore.

A fare un bilancio di un anno in cui la vela marchigiana a ottenuto successi record in svariati campi di regata è stato il presidente del Comitato X Zona FIV – Marche, Vincenzo Graciotti, che ha ringraziato tutto il suo staff, gli atleti e i dirigenti dei 36 club velici presenti nella regione per il lavoro svolto e per la condivisione di una linea strategica e operativa, volta ad allargare la base del movimento velico.

Nell'anno in cui a ospitare il Trofeo CONI è stata la città di Senigallia, la serata è inizia con la premiazione dei giovani velisti che hanno gareggiato per i colori della Regione: Ruben Ferri-Alessio Vennarini (L’Equipe), Samuele Paroncini (Optimist), Alessandro Graciotti (Windsurf), premiati da Paolo Smerchinich, vicepresidente FIV Marche che, nella prestigiose manifestazione sportiva, ha curato l'organizzazione delle regate.

Oltre agli ospiti d’onore, Francesco Ettorre, presidente FIV, e Fabio Luna, presidente CONI Marche, presenti in sala tanti velisti in lizza nei campioni zonali: ben 45 atleti appartenenti a 15 classi olimpiche, propedeutiche e paraolimpiche che hanno conquistato le posizioni d’onore nelle 7 tappe del campionato regionale, svoltosi fra marzo e ottobre scorsi. “Per dare una fotografia obiettiva della comunità velica locale – ha sottolineato Graciotti - l’evento ha conferito anche quest’anno riconoscimenti importanti agli ufficiali di regata e agli allenatori”.

Per questa seconda edizione, il Comitato X Zona FIV ha assegnato il titolo di Ufficiale di Regata dell'Anno a Giulio Fanini, Francesca Fanini e Nazzareno Malloni protagonisti nell'arbitraggio delle regate del Trofeo CONI. Si sono aggiudicati invece il premio "Allenatore dell'Anno" Stefano Iesari (ASD Liberi nel Vento), Romolo Emiliani (CN Sambenedettese) e Francesco Zimelli, coordinatore tecnico zonale.

Il 2017 è stato un anno importante per la vela marchigiana anche a livello internazionale: dal quarto titolo iridato di Giorgia Speciale (SEF Stamura) nel Windsurf, ai due titoli mondiali altura conquistati da Renzo Grottesi su Be Wild (CV Portocivitanova) ed Ermanno Galeati su Reve de Vie (CN Sambenedettese) nelle acque di Trieste, dal titolo mondiale Laser Radial Master di un altro civitanovese, Alessio Marinelli, al secondo posto nel campionato mondiale Farr40 di Alberto Rossi (SEF Stamura) sul suo Enfant Terrible fino gli analoghi risultati di Daniele Formani (CN Falconara) con Team Andelstanken nella categoria ORC corinthian e di Michele Regolo (CV Portocivitanova) nel Platu 25, passando per il bronzo al campionato continentale Laser 4.7 di Maria Giulia Cicchinè (CV Portocivitanova) e la vittoria nella categoria Farr 280 di Piero Paniccià (CV Portocivitanova) con la sua Adriatica nella Cowes Sailing Week. I velisti delle Marche hanno fatto incetta di successi anche a livello nazionale con Federica Benvenuti Gostoli (LNI Ancona), che si è aggiudicata il primo titolo nazionale O'pen Bic della storia della vela italiana, Marco Gambelli (CN Senigallia), vincitore della Coppa AIICO sull'Optimist, Sandro Paniccià (CV Portocivitanova), campiona italiano Altura al timone di Altair 3, Irene Tari (CV Portocivitanova), argento al campionato italiano Kite Surf, specialità appena riconosciuta fra le classi olimpiche..

Nella manifestazione anche  8 premi speciali, attribuiti dal Comitato X Zona a quei nostri conterranei che hanno dato in passato e nel corso dell’anno un contributo significativo non solo alla crescita del movimento velico ma dell’intera filiera della blu economy:

Premio “Professione Vela – Namirial” a Cristiana Monina, anconetana di origine, già campionessa europea Laser Radial, oggi imprenditrice che organizza eventi aziendali e formativi in barca a vela;

Premio "Passione Vela" a Bruno Bucciarelli, imprenditore di professione, appassionato regatante e armatore di Adrenalina a 1000;

Premio "Spirit of America’s Cup", nell’anno del ritorno della Coppa ai monoscafi, al sambenedettese  Maurizio Vecchiola, collezionista di pezzi di storia della vela italiana, come Italia II, Kookaburra III e il maxi yacht Il Moro di Venezia II;

Premio Vele d’epoca al numanese Guido Tomasi, che regata con il suo 8 metri Stazza Internazionale Bamba del 1927 nei più importanti circuiti per barche antiche del mondo;

Premio "Vela solidale-Confindustria Marche" a Daniele Malavolta, presidente dell'ASD Liberi nel Vento di Porto S. Giorgio, un’eccellenza marchigiana riconosciuta a livello internazionale;

Premio marineria rosa-Conti Riccati alla velista dorica Claudia Rossi, che quest’anno ha riconfermato il titolo europeo J-70 al timone di Petite Terrible, firmando inoltre un quarto posto (primo femminile) al campionato del mondo;

Premio "circolo marchigiano LIV – Farmacia del Pinocchio" all'equipaggio del Circolo Nautico Sambenedettese come miglior rappresentante regionale al campionato italiano per circoli LIV di Crotone;

Premio alla carriera ad Andrea Giorgetti, medaglia d’oro al valore atletico, due campagne consecutive a bordo di Azzurra sulla scia delle quali sono poi arrivate altre significative figure nostrane in questa competizione, dai fratelli Andrea e Michele Merani a Sandro “Cicci” Spaziani e Luca Dignani. 

Alla soddisfazione di Fabio Luna per la crescita del movimento velico nella regione si è unita quella di Vincenzo Graciotti che, nel salutare tutti i partecipanti, ha annunciato un progetto che lega alcuni armatori storici della vela marchigiana come Ermanno Galeati, Renzo Grottesi, Piero Paniccià e Alberto Rossi alla FIV Marche per la creazione di borse di studio da 1.500 euro, destinate al sostegno delle attività dei giovani più meritevoli affinché proseguano il loro percorso di crescita sportive dalle derive alla vela di altura. 

PREMI SPECIALI

Sono attribuiti dal Comitato X Zona a quei conterranei che hanno dato in passato e nel corso dell’anno un contributo significativo non solo alla crescita del movimento velico ma dell’intera filiera della blu economy.

Premio “Professione Vela – Namirial” La vela ha sofferto per oltre 10 anni della depressione che ha interessato il più vasto mondo della nautica. Oggi è un mercato in espansione che dà un contributo significativo al PIL del comparto nautico. Tale crescita è anche frutto della  professionalizzazione e specializzazione degli operatori del settore velico. Per poter crescere ancora la vela ha bisogno di professionisti specializzati in tutti i rami della filiera. Questo premio è stato creato ad hoc come riconoscimento all’impegno di queste figure nel nostro territorio e oltre. La vincitrice: Cristiana Monina.Originaria di Ancona e trapiantata a Roma per ragioni professionali, dopo un titolo europeo Laser Radial, una campagna olimpica e due traversate oceaniche, ha impiegato il suo talento di velista come testimonial di campagne pubblicitarie e commentatrice televisiva di grandi eventi sportivi. Da alcuni anni guida un’azienda, unica in Italia, specializzata nell’organizzazione di eventi aziendali e formativi ambientati nel mondo velico.

Premio Passione Vela.Dopo la professionalità è stata premiata la passione per il mare e per la navigazione a vela di un uomo che, con sano spirito agonistico, fair play sportivo e tanta costanza è da anni uno dei più agguerriti regatanti della regione.Il vincitore: Bruno Bucciarelli.Imprenditore di professione, armatore di Adrenalina a 1000.

Premio Spirit of America’s Cup.La Coppa America è la regata a cui tutti pensiamo quando parliamo di vela al top. Pochi dei non addetti ai lavori lo sanno ma, anche in questo ambito, le Marche hanno fatto qualcosa di speciale. Nell’anno che sancisce il ritorno della Coppa alle competizioni sui monoscafi, uno speciale riconoscimento va a un altro appassionato che da sempre è attratto dagli scafi della Coppa America, tanto da collezionare nel proprio “arsenale” due pezzi di storia della vela come Italia II e Kookaburra III, oltre al maxi yacht appartenuto a Raul Gardini, Il Moro di Venezia II. Il Premio Spirit of America’s Cup è andato a Maurizio Vecchiola.

Premio Vele d’epoca.Rimaniamo nell’ambito della vela classica per omaggiare un altro grande appassionato di vela storica. Editore nella vita di tutti i giorni, vive e lavora a Milano ma - velicamente parlando - è marchigiano e regata con il suo 8 metri Stazza Internazionale Bamba del 1927 nei più importanti circuiti del mondo come portacolori dello Yacht Club Riviera del Conero (Numana). Il vincitore del Premio Vele d’epoca 2017 è Guido Tomasi.

Premio Vela solidale-Confindustria Marche:Per la promozione dello sport e dei valori incarnati dalla vela da oltre 15 anni nel territorio, con particolare attenzione all’accesso alle strutture sportive e nautiche dei diversamente abili, tanto da essere un’eccellenza marchigiana riconosciuta a livello internazionale, il Premio Vela Solidale/Confindustria Marche è andato all’ASD Liberi nel Vento di Porto S. Giorgio (

Premio Marineria rosa-Conti Riccati:Oggi la questione delle quote rosa nella vela è molto dibattuta e amplificata a livello mediatico. Le Marche hanno ottenuto nella scorsa stagione 7 titoli tra nazionali e internazionali grazie all’impegno delle proprie atlete e dirigenti nella vela. Mai come quest’anno è importante quindi dedicare un riconoscimento speciale alle donne che fanno sport sul mare. La vincitrice del premio ha iniziato ad andare in barca da grande ma, dando prova di determinazione e talento, ha bruciato le tappe, portando da subito a casa successi a livello continentale. Quest’anno ha riconfermato il titolo europeo J-70 al timone di Petite Terrible e ha firmato un quarto posto (primo femminile) al campionato del mondo.  Figlia d’arte di un papà già velista iridato, la vincitrice è Claudia Rossi

Premio circolo marchigiano LIV – Farmacia del Pinocchio.Il potenziale del circuito di regate della Lega Italiana Vela, ideata e presieduta da Roberto Emanuele De Felice (presente in platea) ha riscosso un gran successo nella zona. Le Marche sono state, al campionato italiano per circoli LIV di Crotone, la regione più rappresentata con ben 3 squadre iscritte (CN Sambenedettese, CV Portocivitanova, YC Riviera del Conero), a pari merito con il Friuli Venezia Giulia e la Sardegna. Come miglior piazzamento marchigiano al campionato italiano per circoli LIV, ha vinto il Premio  l’equipaggio del Circolo Nautico Sambenedettese, premiato da Alessandro Giusti, titolare Farmacia del Pinocchio, specializzata nella preparazione di kit farmaceutici per lo sport.

Premio alla carriera ad Andrea Giorgetti (SEF Stamura Ancona).Medaglia d’oro al valore atletico, ha alle spalle oltre 30 anni di vela al top che lo hanno visto distinguersi sui campi di regata delle classi olimpiche e altura, passando per one desing e Coppa America. Proprio in Coppa è stato il primo dei marchigiani a mettersi in luce con due campagne consecutive a bordo di Azzurra sulla scia delle quali sono poi arrivate altre significative figure nostrane in questa competizione, dai fratelli Andrea e Michele Merani a Sandro “Cicci” Spaziani e Luca Dignani.                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                       

Commenti