SEGUICI ANCHE SU

Storia | Barche > Novità

23/01/2018 - 10:46

Dove sta andando il mercato?

Le Barche dell'anno USA/2

Seconda parte del nostro esame sulle barche dell'anno scelte dalle riviste USA. Dopo Sailing World, centrata su barche di tendenza sportiva, ecco la selezione di Sail Magazine, molto più orientata ad un uso crocieristico delle imbarcazioni. FOTO E 11 VIDEO DI: Hanse 588; i catamarani HH66 e Fountaine Pajot Saona 47 e Maine Cat 38; Jeanneau Sun Odyssey 440; J121; ClubSwan 50; e le derive Foiling UFO, RS Zest e l'incredibile Reverso, con lo scafo che si smonta in tre pezzi...

 

di Christophe Julliand

Molto più orientata alla crociera la selezione di Sail Magazine (LINK SAIL MAG https://www.sailmagazine.com/boats/best-boat-winners-2018 ) rispetto a quella di Sailing World che avevamo presentato qui (LINK QUI http://saily.it/article/le-barche-dellanno-scegliete-la-vostra), altro storico mensile della stampa velica statunitense. Una selezione più folta dovuta a una categorizzazione più cartesiana, e alla fine dieci vincitori - più una menzione speciale - tra i Best Boats 2018 di Sail Magazine.

Migliore monoscafo di più di 50 piedi: Hanse 588 - Un cruiser puro, moderno nell'estetica e nelle soluzioni proposte, in particolare con le pressoché infinite possibilità di personalizzazioni degli interni e non solo, e un prezzo tra i più competitivi del mercato grazie a processi di costruzione industriali. Oltre al brand Hanse, il gruppo omonimo tedesco, ben rappresentato in Italia, già presente sul mercato con altri marchi rinomati come Moody o Dehler per citare i più famosi, si diversifica: ha annunciato fine 2017 aver fatto l'acquisizione tramite una società sorella del brand di catamarani da crociera Privilège. https://www.yachts.group/hanse/it/imbarcazioni/hanse-588.html

 

Migliore multiscafo di più di 50 piedi: HH 66 - Costruzione in carbonio, scafi stretti, profonde derive laterali e pale del timone con T foil, piano velico generoso con albero e armo in carbonio: questo HH 66 progettato dallo studio Morelli&Melvin, guru dei multiscafi, punta chiaramente alle performance. Dopo il 55 è il secondo modello proposto per questa giovane realtà nata nel 2012 specializzata nei catamarani da crociera ultra veloce e che sta lavorando sui progetti di un 77 e un 48. http://www.hhcatamarans.com/hh66/

 

Migliore monoscafo da crociera dai 40 ai 50 piedi: Jeanneau Sun Odyssey 440  - Il cantiere e la gamma non hanno bisogno di presentazione. Quello dei cruiser intorno ai 13 metri, appetibile sia alle società di charter, sia alle famiglie, è uno dei segmenti più concorrenziali del mercato globale, la proposta di Jeanneau presenta molti argomenti validi che hanno sedotto la rivista americana. Vedremo cosa ne sarà da noi: il Sun Odyssey 440 fa parte dei nominati dell'European Yacht of the Year 2018. https://www.jeanneau.com/it-it/boats/2-sun-odyssey/109-sun-odyssey-440

 

Migliore multiscafo da crociera dai 40 ai 50 piedi Fountaine Pajot Saona 47 - Altro nome e brand di fama mondiale ben rappresentato in Italia, Fountaine Pajot. Vince il suo Saona 47, modello che si piazza al centro della gamma di catamarani da crociera prodotti dal cantiere francese. Spiccano la soluzione del flybridge e più generalmente l' intelligente sfruttamento degli abbondanti spazi offerti in coperta come negli interni. http://www.catamarans-fountaine-pajot.com/en/sailing-catamarans/catamara...

 

Migliore barca performante dai 30 ai 40 piedi J/121 - Era già nella selezione di Sailing World, e anche Sail Magazine premia J Boats con l'ultimo 40 piedi della J: un cruiser racer d'altura per un “equipaggio di cinque persone o meno” insiste il testo di presentazione del J 121 sul sito ufficiale della J Boats, spiegando la difficoltà di formare un equipaggio di 8 o 10 persone per regatare. Il risultato finale è una barca sobria che, pur con qualche innovazione rispetto alle generazioni precedenti, dovrebbe sedurre gli aficionados del marchio J. http://www.jboats.com/j121

 

Migliore barca performante di più di 40 piedi: ClubSwan 50 - Fa incetta di premi, visto che è anche nella lista delle European Boat of the Year (ne parleremo in un prossimo articolo su Saily). Affidando allo yacht designer Juan Kouyoumoudjian il progetto del suo nuovo monotipo, il mitico cantiere Nautor ha voluto lasciare un segno epocale. E di fatto il risultato è dirompente, decisamente contemporaneo e affascinante per molti aspetti. Il 2017, prima stagione del Club Swan 50 è stato un bel successo con una decina di yacht in acqua per le regate del circuito del Mediterraneo e il 2018 inizia con il recente riconoscimento come classe internazionale da parte di World Sailing. https://clubswan50.com/

 

Migliore multiscafo da crociera di meno di 40 piedi: Maine Cat 38 - Il nome del cantiere indica la sua origine: lo stato del Maine sulla costa nord orientale degli Stati Uniti. L'originalità di questo catamarano di 11,5 metri è l'assenza di cabina centrale, soluzione di solito riservata a catamarani più piccoli. Lo spazio tra i due scafi laterali occupati dalle cabine è protetto da un parabrezza, tutte le manovre vi sono concentrate intorno alla timoneria centrale per permettere a una persona sola di portare la barca. Interessante l'opzione proposta di una motorizzazione tutta elettrica. http://mecat.com/boats/maine-cat-38#tabs-specs

 

Migliore barca performante di meno di 30 piedi: Foiling UFO - Fulcrum Speedworks, società fondata da Steve Clark ex presidente dal 1987 al 2007 del cantiere Vanguard (referenza internazionale in fatto di derive classiche fondata da Peter e Olaf Harken nel 67), vuole fare volare tutti sull'acqua grazie a questo Foiling UFO, un piccolo catamarano costruito tutto di un pezzo e armato con una randa steccata su una specie di wishbone. A differenza dei monofoiler, questo Foiling UFO offre una stabilità iniziale che semplifica molto il decollo e non sembra penalizzare le performance a giudicare dalla clip qua sotto.

 

Migliore Daysailer RS Zest - Il migliore Daysailer secondo Sailing Magazine è una deriva chiamata Zest prodotta da uno dei più grandi specialisti dei dinghy, l'inglese RS Sailing. Già premiata da Dame Adward al Mets di Amesterdam, RS Zest è una deriva singola semplice e versatile perché votata all'iniziazione. Può essere armata a catboat o con un fiocco. Compatta, facile da trasportare, semplice da armare a cat boat o con un fiocco, l'albero è senza sartie impiantato in fondo allo scafo costruito in polietilene, materiale molto robusto. http://www.rssailing.com/project/rs-zest/

 

Best Systems - Una sorta di prenio speciale, la menzione speciale della giuria di Sail magazione va a Reverso AIR, una deriva smontabile per essere trasportata nel cofano della macchina. E' incredibilmente facile da montare, e ancor più da trasportare, come si vede dal video. Il look è moderno e sembra anche divertente in acqua.

Commenti