SEGUICI ANCHE SU

Storia | Regata > Coppa America

21/03/2016 - 19:08

Per promozione turistica

Il Queensland
vuole la "Coppa"

Le istituzioni dello stato australiano del Queensland, a Nord Est del continente, avrebbero approvato la domanda per portare in una città dello stato (Brisbane e Cairns le maggiori) la tappa finale della Louis Vuitton America's Cup World Series. Ma circolano numeri sugli spettatori che lasciano senza parole...



L'Australia e la Coppa America, un amore che va e viene. I primi a strappare il trofeo agli americani, i primi sfidanti e quindi challenger of record in questa edizone (prima del ritiro clamoroso), adesso uno stato australiano, il turistico Queensland, approva la candidatura a ospitare la finale delle World Series a febbraio 2017, praticamente l'ultimo atto prima della XXXV Coppa America a Bermuda.

In un comunicato si legge:
Tony Longhurst, Rodney Longhurst and Steve Ackerie are driving the official bid for the Gold Coast to host high profile event that has a cumulative global TV audience of close to 1 billion.

Avete letto bene: 1 miliardo di spettatori per le World Series di Coppa America. Da dove esca questo numero astronomico non è dato sapere, la stampa australiana lo riporta con enfasi perchè è alla base della candidatura, che costerà qualche spicciolo allo stato, ma certo pensare a cifre del genere è quanto meno avventato.

Oltre ai personaggi citati, e ai politici che sperano di ospitare la tappa, è coinvolto nell'iniziativa anche Iain Murray, che dopo aver fatto parte della sfida poi ritirata di Bob Oatley, è stato confermato come Race Director dell'America's Cup.



Commenti