SEGUICI ANCHE SU

Messaggio di errore

The spam filter installed on this site is currently unavailable. Per site policy, we are unable to accept new submissions until that problem is resolved. Please try resubmitting the form in a couple of minutes.

Storia | Regata > Vela Oceanica

28/10/2017 - 19:37

Sogno e son desto

Genova vorrebbe
un po' di oceano

Genova conferma la sua voglia di essere sede di una tappa della prossima Volvo Ocean Race. In un comunicato il presidente di Porto Antico Spa Giorgio Mosci spiega perchè la città ha tutte le carte in regola

 

Come annunciato in anteprima da Saily (LEGGI QUI IL NOSTRO ARTICOLO) il 17 ottobre, puntualmente ecco la conferma della candidatura convinta della città di Genova per essere sede di una tappa della prossima Volvo Ocean Race (probabile 2021-22). Qui pubblichiamo gli sviluppi raccontati da uno dei partner del progetto, la Porto Antico di Genova Spa, insieme allo YC Italiano. Stiamo parlando dei centri di cultura del mare e della vela ben radicati nella città di Genova. Il progetto ha il suo fascino, anche se manca ancora tanto tempo.

IL COMUNICATO PORTO ANTICO DI GENOVA SPA - Domenica scorsa 22 ottobre alla partenza ad Alicante della edizione 2017-18 della Volvo Ocean Race c’era anche lui in rappresentanza della città: Giorgio Mosci, Presidente della Porto Antico di Genova S.p.A. il quale, insieme a Luca Diliberto, velista noto in campo internazionale, ha potuto constatare direttamente quale importanza avrebbe per la nostra città ospitare una tappa della prestigiosa regata intorno al mondo.

Nata nel 1973, la gara che attraverserà quattro oceani, toccherà sei continenti e farà tappa in 12 città, nella edizione 2017-2018 ha preso il via da Alicante e ha concluso la sua prima tappa a Lisbona proprio ieri e terminerà il prossimo giugno a The Haugue (Olanda).

Sono rimasto piacevolmente sorpreso - dice Giorgio Mosci-  dall’accoglienza di tutto il team della Volvo Ocean Race, a cominciare da Andrea Tagliamacco, Head of Business Development e Mark Turner, il CEO della manifestazione. Mi sono sentito molto orgoglioso di aver rappresentato la nostra città ed il suo Sindaco, Marco Bucci”.

Gli organizzatori della Volvo Ocean Race, che avevano già visitato Genova e il Porto Antico apprezzandone le caratteristiche, hanno tenuto con gli advisor di The Sports Consultancy di Londra, impegnati nella selezione delle città candidate ad ospitare la prossima edizione della regata una riunione tecnica insieme a Giorgio Mosci e Luca Diliberto per iniziare il processo di selezione che terminerà il prossimo autunno.

“Già dal sopralluogo tecnico della scorsa primavera   – informa Andrea Tagliamacco, e dalle prime discussioni in dettaglio avute ad Alicante abbiamo potuto appurare le potenzialità di Genova e in particolate del Porto Antico anche da un punto di vista tecnico: torneremo presto a Genova per proseguire il lavoro”.

La trasferta ad Alicante è stata l’occasione per vedere da vicino la ricchezza organizzativa, i numerosi eventi e per vivere in diretta l’emozione della partenza delle sette imbarcazioni in gara seguite con entusiasmo da decine di imbarcazioni e migliaia di spettatori a terra.

“Molto positivo è stato anche constatare l’entusiasmo– aggiunge il Presidente Mosci– di tutti gli stakeholder di fronte all’opportunità che Genova possa ospitare una tappa della prossima VOR:, da Jan Arie van Narneveld , CEO del Team Brunel , uno dei favoriti a Lief Ottoson,, Presidente della società distributrice tra le altre degli strumenti di navigazione leader nel mondo B&G.”

Genova e il Porto Antico potranno inoltre contare su alleati molto importanti quali lo Yacht Club Italiano, il Coni Regionale con a capo Antonio Micillo, velista da sempre, senza dimenticare la Federazione Italiana Vela che ha sede proprio a Genova.

Commenti