SEGUICI ANCHE SU

Storia | Regata > Vela Oceanica

13/07/2017 - 13:44

Non sbaglia un colpo

Francis Joyon,
record per caso

Era solo un normale trasferimento dopo The Bridge, ma Francis Joyon ha battuto il suo record in solitario da New York a Capo Lizard, in 5 giorni, 2 ore e 7 minuti. Chi è Joyon - VIDEO

 

Francis, ancora lui. A 61 anni, con quel faccione che ricorda Eric Tabarly, scavato di rughe oceaniche, già era registrato come il navigatore oceanico detentore del maggior numero di record, evidentemente la tendenza a correre contro il tempo è la sua peculiarità di velista. Fresco reduce dal secondo posto a The Bridge (la regata sfida tra super trimarani e un transatlantico, vinta da Francois Gabart), è quindi ripartito, da solo, per riportare il suo IDEC Sport a casa. Un normale trasferimento, se normale può definirsi portare da solo un mostro a tre prue con montagne di vele attraverso l'Atlantico del Nord.

Ma il trasferimento per un cronoman come Francis si è trasformato presto in altro. Complice il transatlantico Queen Mary 2, anch'esso di ritorno da New York verso Southampton. Quando Joyon ha visto la nave sulla sua rotta, non ha resistito alla tentazione di sfidarla e batterla. Da qui una corsa, che - a conti fatti - l'ha portato a superare di 49 minuti il suo stesso record del 2013 sulla traversata del Nord Atlantico in solitario. Senza preparazione, senza tante attese di finestre meteo, senza routing, solo un transatlantico nel mirino. In fondo è quello che facciamo un po' tutti noi in crociera no?

QUI IL NOSTRO RACCONTO DEL RECORD 2013

JOYON, IL PAPA DELLA VELA (UN PROFILO COMPLETO)

VIDEO, L'ARRIVO A NEW YORK, SECONDO A THE BRIDGE

Commenti