SEGUICI ANCHE SU

Storia | Regata > Vela Olimpica

11/11/2016 - 19:39

Vela Olimpica in cerca di pace (e visibilità)

Coppa del Mondo,
ultima chiamata

Da Barcellona una lenzuolata di date per la Coppa del Mondo in eterna rianimazione, elezioni a parte la vela mondiale va avanti comunque. World Cup finale 2017 in Spagna (ritorno a Santander, sede dei Mondiali 2014 di selezione per Rio 2016), nel 2018 si va a Kiel (GER), che torna al centro del mondo


Sailing World Cup, Finale 2017 a Santander e a Kiel nel 2018. Deciso a Barcellona. Il climax che tutti sognano in una finale di Coppa del mondo di vela olimpica e paralimpica, si raggiungerà mai, con questa formula che non decolla. La speranza è l'ultima a morite, e chissà che passata la burrascosa scelta delle classi per Tokio 2020 il movimento non riparta di slancio, chiunque sarà alla guida della federvela mondiale.


Santander aveva ospitato nel 2014 una notevole edizione dei World Sailing Championships, prima selezione olimpica per Rio 2016, con oltre 1000 velisti e (dicono) 400.000 spettatori in due settimane di regate tra Golfo di Biscaglia e di Santander. 

E che dire di Kiel, sede olimpica, località culto per i velisti di tutte le derive e non solo, patria della celebre Kieler Woche, un vero festival della piccola grande vela. Dopo qualche anno di purgatorio, by-passata nel calendario World Cup da altre località per motivi misteriosi, torna alla ribalta quale sede della finale 2018.

Località "pesanti", WS cala l'asso per cercare l'ultima rivitalizzata della sua regata-simbolo, o la va o la spacca. Le Sailing World Cup Series devono continuare a essere la rappresentazione della vela olimpica al suo massimo, tra una Olimpiade e l'altra. I migliori velisti, i premi più ambiti, la comunicazione, i tifosi. Il sogno di vedere una vela olimpica così, come se fosse una coppa del mondo di Sci, ce lo portiamo appresso da anni. Questa è l'ultima "release". Confermato che ci saranno anche le (nuove) classi Paralimpiche.

La finale 2017 di Santander sarà il terzo e ultimo atto delle serie che si aprono con Miami (USA) 22-29 gennaio 2017, seguita da Hyerer (FRA) 23-30 aprile. The Sailing World Cup Final a Santander sarà dal 4 all'11 giugno. I medagliati di Rio 2016 possono accedere automaticamente alla finale 2017, cui accederanno poi i vincitori di Miami e Hyeres. Per i posti restanti ci sarà una qualifica basata sulla combinazione di risultati finali e migliori piazzamenti (e ricominciamo a fare confusione: non possiamo essere più lineari, please?).

Tra il 2017 e il 2020 la Sailing World Cup si svilupperà su più eventi, tra ottobre e luglio ogni anno, con tre Round e una Finale tra fine giugno e primi di luglio. Un evento Round sarà sempre in Giappone, sede dei prossimi Giochi, fino al 2019, mentre nel 2020 il paese nipponico ospiterà la Finale, poche settimane prima delle Olimpiadi di Tokio.

Ecco le località:

Edizione 2017-2018: Gamagori, Giappone (ottobre 2017), Miami (gennaio 2018), Hyeres (maggio 2018) e Finale a Kiel (giugno-luglio 2018).

Edizione 2018-2019: Enoshima, Giappone (ottobre 2018), Miami (gennaio 2019), Europa (Maggio-giugno) e Finale da decidere (giugno-luglio 2019).

Edizione 2019-2020: Enoshima, Giappone (ottobre 2019), Miami, (gennaio 2020) Europa (Maggio-giugno) e Finale a Enoshima, Giappone (Luglio 2020).

Un bel tour de force per atleti e squadre, che dovrà davvero acquisire valore: tecnico, comunicazionale, economico, per convincere tutti a partecipare. Questa è la sfida di World Sailing. Se la perde ancora, stavolta sono guai.

Commenti