SEGUICI ANCHE SU

Storia | Regata > Coppa America

27/05/2016 - 22:13

Le ultime dal fortino assediato

Coppa America,
eppur si muove

A New York regate noiose già dimenticate. I velisti dei team in giro a regatare nei vari circuiti per tenersi in esercizio. I design team con la creatività frenata dalla regole. 35AC sembra un binario morto. Eppure… arrivano nuovi sponsor e “colpi” di mercato (Xabi Fernandez va con Ben Ainslie). L’America’s Cup ha sempre sette vite 
 

 
XABI FERNANDEZ ALLA CORTE DI SIR BEN
Land Rover BAR (Ben Ainslie Racing) ha annunciato il colpaccio di mercato con l’acquisto di Xabi Fernandez, lo storico prodiere di Iker Martinez, 3 medaglie olimpiche in 49er, poi grande coppia anche in oceano alla Barcelona World Race e Volvo Ocean Race. Xabi è anche un ex di Luna Rossa in Coppa America.
 
Jono Macbeth, Sailing Team Manager ha commentato: “Xabi è un grande acquisto per noi, ci porterà grande esperienza in un ampio range di settori e non ho dubbi che sarà una colonna della squadra”.

Da parte sua Xabi ha detto: “La scelta di Land Rover BAR America's Cup team è per me una sfida e una opportunità. Navigare con Ben e il suo equipaggio ha un significato speciale per qualsiasi velista al mondo. Dopo essere stato a Portsmouth e visto la base del team, sono impressionato e mi sento parte di una grossa sfida, non ho mai visto una organizzazione del genere. Credo di aver scelto un team vincente per la 35 Coppa America, e questo mi consentirà di stare al top della vela e della tecnologia”.
 
ORACLE E MASTERCAM
Il defender Oracle ha intanto annunciato l’accordo con un nuovo fornitore: Mastercam, società che realizza un software usato da Core Builders Composites (CBC) in New Zealand per la produzione dei componenti in fibra di carbonio per Oracle Team USA.
 
Mastercam è una società californiana che ha già costruito tutti gli scafi di Oracle, incluso USA 17, il trimarano della vittoriosa sfida del 2010 a Valencia, e componenti per il cat AC72 che ha vinto rocambolescamente nel 2013.
 
GROUPAMA VESTE MUSTO
Meno concreto forse, ma più esteticamente appagante, l’accordo annunciato dalla sfida francese Groupama France, che ha presentato il fornitore di abbigliamento specializzato Musto. Creato da un velista olimpionico, l’inglese Keith Musto, il brand conta 50 anni di esperienza nel settore e la partnership con molti skipper o team velici.
 
L’accordo tra Musto e Groupama prevede lo studio di particolari capi e accessori per la vela a bordo dei velocissimi catamarani, compresa l’attenzione alla protezione del corpo, garantendo allo stesso tempo la massima resa aerodinamica e facilità di movimenti. Musto ha detto di prendere spunto dalla tecnologia usata nel settore delle gare motociclistiche e dallo sci.

Commenti