SEGUICI ANCHE SU

Storia | Cultura > Scuole vela

27/07/2018 - 12:45

Idee caprerine

Burnout Go Out
in barca a vela

Il Centro Velico Caprera ospita “Burnout Go Out” un corso pilota per medici oncologi che fa parte del primo progetto italiano sul burnout ideato dall’Università Statale di Milano e IEO – Istituto Europeo di Oncologia, con il supporto di We Will Care Onlus e Centro Velico Caprera

 

La vela viene ora sperimentata per lo studio e la prevenzione del burnout con un corso pilota rivolto a medici oncologi che si sta tenendo al Centro Velico Caprera fino a sabato 28 luglio. “Burnout Go Out” è il nome infatti del progetto guidato dall’Università Statale di Milano e IEO – Istituto Europeo di Oncologia, con il supporto di We Will Care Onlus e Centro Velico Caprera.

Una settimana di lezioni di vela e incontri di psicologia per aiutare i medici oncologi ad affrontare e gestire lo stress che deriva da un’attività lavorativa delicata ed emotivamente coinvolgente definita sindrome di burnout, un fenomeno che riguarda in Europa il 71% degli oncologi, con conseguenze molto gravi sulla loro salute e sulla loro efficacia professionale.

“Burnout Go Out” coinvolge 11 oncologhe provenienti da 10 differenti strutture sanitarie di cinque regioni italiane che al Centro Velico Caprera, assistite dal team di formatori velici del Centro per l’aspetto tecnico sportivo, e da un’equipe di esperti psicologi e psiconcologi ricercatori universitari coordinati da We Will Care, la onlus nata nel 2016 per supportare iniziative che mettano al centro la persona nel processo di cura, l’importanza di una comunicazione efficace tra medico e paziente e l’affermazione dell’umanizzazione delle cure.

Il Centro Velico Caprera, anche grazie al fatto di essere in uno dei luoghi più straordinari al mondo, offre un’esperienza unica di ricostruzione emotiva. Perché sia in barca, sia in base, vi è il rispetto assoluto dell’uomo, della natura, degli spazi e del tempo. Si entra in una dimensione molto profonda che avvicina e accomuna le persone. Oltre all’elevato livello della formazione velica, al Centro Velico Caprera si viaggia anche nel proprio io, e l’effetto terapeutico è già stato dimostrato dal programma “Pazienti a bordo” dedicato a pazienti oncologiche.

Al coordinamento scientifico del progetto la professoressa Gabriella Pravettoni, Direttore del Dipartimento di Oncologia e Emato-Oncologia della Statale e Direttore della Psiconocologia IEO.

Ogni fase del progetto “Burnout Go Out” è oggetto di documentazione video da parte degli operatori del CTU – Centro d’Ateneo per l’e-learning e la didattica multimediale dell’Università Statale di Milano - presenti a Caprera per la produzione di materiali didattici destinati sia agli studenti dell’insegnamento di Comunicazione e Relazione in medicina sia agli specializzandi. Al burnout saranno infatti dedicati dal prossimo anno alla Statale di Milano alcuni nuovi moduli di insegnamento nella Scuola di specializzazione in Oncologia che ha già, unico caso in Italia l’insegnamento di psico oncologia e di umanizzazione delle cure.

https://centrovelicocaprera.it

Sezione ANSA: 
Saily - News

Commenti