SEGUICI ANCHE SU

Storia | Regata > FIV

17/01/2018 - 13:54

Si chiama Aiuto Territoriale, ma vale per tutti

Borse di studio
per sogni olimpici

Primo atto concreto di una nuova iniziativa della Federvela, il cui scopo è aiutare circoli e giovani atleti che iniziano l'attività sulle classi olimpiche. I DT Marchesini e Sensini in tour per distribuire ben 24 borse di studio e un kit digitale per restare monitorati dallo staff tecnico azzurro. Dopo Ostia, tappa a Verona e completamento dopo Miami. Ecco i nomi degli atleti e dei club

 

Sognare la vela olimpica, per molti giovani, può facilmente trasformarsi in un incubo. Tante difficoltà, tanti sacrifici, nessuna certezza. Cercare di faciltare una scelta così delicata, facendo sentire meno soli gli atleti e i club, è lo scopo dell'iniziativa FIV di Aiuto Territoriale. Contenuta nella Normativa 2017, l'iniziaitiva consiste nella collaborazione con zone e circoli, che inviano segnalazioni di giovani velisti sulle classi olimpiche, che ancora non hanno raggiunto risultati per entrare nelle squadre federali, ma sono dei prospetti interessanti. 

Fatta la selezione, sono state deliberate le borse di studio: contributi in denaro fino a 5000 euro per le classi in singolo e 7500 euro per quelle in doppio, e anche un kit hi-tech, orologio e tracker per monitorare le proprie prestazioni e soprattutto renderle monitorabili anche allo staff tecnico azzurro. Davvero un modo per dire: non vi lasciamo soli. Ricordate quando si diceva: dietro agli atleti di vertice delle classi olimpiche c'è il vuoto, non si vedono ricambi? La storia ha insegnato che i ricambi alla fine sono (quasi) sempre spuntati fuori dalla filiera velica nazionale. Ma certo, queste borse di studio aumentano di molto la base di chi, quel sogno, vuol continuare a inseguirlo.

(federvela.it) E' iniziato dal Porto Turistico di Roma il tour dei Direttori Tecnici FIV Alessandra Sensini e Michele Marchesini e del preparatore fisico Luca Parisi per la consegna delle Borse di Studio di Aiuto Territoriale assegnate all'interno del progetto di Sviluppo del Territorio varato dal 2017 dal Consiglio Federale, nell'ottica di coinvolgere un numero crescente di atleti e stimolare il movimento velico italiano da un punto di vista qualitativo.

Settanta le domande pervenute da tutta Italia, fra le quali sono stati selezionati 24 equipaggi Under 25 che riceveranno un contributo economico di massimo 5000 € per i singoli e 7500 € per i doppi ed un supporto da parte dello staff tecnico federale che affiancherà i coach dei Circoli nel monitoraggio degli atleti che si sono da poco avvicinati all'attività delle classi olimpiche. Ciascun atleta riceve un orologio GPS Garmin Forerunner, di supporto per la preparazione fisica, e un sistema tracker Metasail per le attività in acqua, che si interfacciano con una piattaforma online per il monitoraggio dell'attività sportiva. 

A beneficiare delle borse di studio sono: Federico Colaninno (Finn, Yacht Club Gaeta), Chiara Antonetti (Laser Radial, Tognazzi MV), Lorenzo Dattilo (Laser STD, Tognazzi MV), Matteo Iovenitti (Laser STD, Tognazzi MV), Maddalena Minasi (Laser Radial, Tognazzi MV), Tommaso Maglione (RS:X 9,5 M, RYCC Savoia), Matteo Celon (Laser STD, FV Malcesine), Pietro De Luca (Laser STD, FV Malcesine), Angelo Bonaiti (Laser STD, CV Bellano) Giovanni Saccomanni (Laser STD, CDV Venezia), Maria Vittoria Marchesini – Cecilia Fedel (470 F, SVBG – Sirena CNT), Francesca Russo Cirillo – Alice Linussi (470 F, SVBG), Luca Lorenzoni (Laser STD, SVO Cosulich), Pietro Ranotto (Laser STD, YC Italiano), Edoardo Campoli – Lorenzo Cianchi (49er, CN Marina di Carrara), Enrica Shimu (RS:X 8,5 F, WSCC Cagliari), Sean Albert Cuomo (Laser STD, CV Crotone), Ciro Basile (Laser STD, CV Bari), Pietro Da Frenza (Laser STD, CV Bari), Angelo Ostuni (Laser STD, CV Bari), Marco e Luca D'Arcangelo (470 M, LNI Bari), Claudio Natale (Laser STD, CV Portocivitanova), Virginia Mazza (Laser Radial, P. Vera Bellariva), Giacomo Musone (Laser STD, CN Rimini), Federico Fregni (Laser STD, CN Rimini).

Commenti