SEGUICI ANCHE SU

Storia | Regata > Coppa America

27/06/2017 - 15:41

Dichiarazioni al vento

Bertarelli, forse
Bonadeo, chissà

Poche ore dopo il trionfo neozelandese in Coppa America, sono arrivate le prime dichiarazioni di personaggi in qualche modo legati al passato della competizione. Ernesto Bertarelli (Alinghi) punta sulla "passione e l'impegno". Riccardo Bonadeo (YC Costa Smeralda, Azzurra) dice: "potremmo tornare"...

 

Ernesto Bertarelli nascita italiana ma cittadinanza svizzera, vinse la Coppa America nel 2003 rivoluzionandola dall'interno con un contropiede al quale il defender non seppe rispondere. Poi la difese nel 2007, quindi fu sballottato da larry Ellison prima in tribunale poi in acqua e alla fine lasciò la Coppa al magnate del software. Ora però l'ex leader dell'industria biotecnologica, super appassionato di vela e di catamarani, torna a farsi sentire e forse non è un caso. Ernesto fa i complimenti ai vincitori, sottolinea la forza della pasisone (proprio quella che potrebbe guidarlo a una nuova sfida) e incensa in particolare Peter Burling (se fossi in Grant Dalton mi preoccuperei di queste avances...).

Riccardo Bonadeo era CEO della prima sfida di Azzurra 1983, tra coloro che portarono in Italia i 12 metri americani per formare l'equipaggio di Cino Ricci e Mauro Pelaschier, al tempo il Commodoro era il comandante Gianfranco Alberini. Poi tanta altura e la guida dello Yacht Club Costa Smeralda. Ha collaborato a una Volvo Ocean Race con Grant Dalton (nel 2001-2 le due barche di Nautor Challenge di Ferragamo avevano entrambe il guidone YCCS, e Bonadeo era a capo della gestione economica della sfida) e adesso, nel rendere omaggio alla vittoria del suo amico, si lascia andare a qualcosa che è più di una speranza: se ci fossero le condizioni Azzurra tornerebbe in Coppa. 

Ecco le loro dichiarazioni ufficiali.

ERNESTO BERTARELLI - "Congratulazioni a Emirates Team New Zealand per una vittoria più che mai meritata. La loro determinazione e la loro spinta innovativa sono un esempio per chi pratica lo sport agonistico, ma sono anche un invito a non dimenticare la passione e l'ingegno che da sempre animano l'America's Cup".

Questa la dichiarazione Ernesto Bertarelli, patron di Alinghi e due volte vincitore dell’America’s Cup (nel 2003 e nel 2007), a commento del trionfo dei ‘Kiwi’ contro Oracle USA nel mare delle Bermuda.

"Emirates team New Zealand, grazie a un'incredibile combinazione di talento sportivo da parte del team guidato da un campione come Peter Burling, ha elevato il nostro sport a un nuovo livello – ha concluso Bertarelli - Grazie davvero da parte nostra per quello che avete realizzato.”

RICCARDO BONADEO - Riccardo Bonadeo, Commodoro dello Yacht Club Costa Smeralda, già a capo della prima sfida italiana, Azzurra nel 1983: "Congratulazioni a Team New Zealand e al mio amico Grant Dalton a capo della sfida neozelandese. Congratulazioni anche a Patrizio Bertelli nuovo Challenger of Record con il Circolo della Vela Sicilia, se ci saranno le condizioni per la prossima edizione, lo Yacht Club Costa Smeralda potrebbe ritornare con Azzurra, dopo aver fatto conoscere l'America's Cup agli italiani con la prima sfida tricolore".

Commenti