SEGUICI ANCHE SU

Storia | Barche > Accessori

14/03/2018 - 16:24

Se le vele potessero parlare

B1 Sails vince
in tante classi

Coppa Carnevale e Optimist, arrivano le prime vittorie in regata per la storica veleria di Camaiore. L’attenzione al dettagli unita ad una tecnologia all’avanguardia sta dando i suoi frutti per le barche invelate dalla Be1 Sail, da poco entrata nel Gruppo Millenium

 

Primi successi anche in regata per la rinnovata veleria di Camaiore “Be1 Sails”, da poco entrata a far parte del prestigioso gruppo Millenium, azienda fiorentina da sempre all’avanguardia nella sperimentazioni di diverse metodologie e tecnologie innovative per il sail design.

La tecnologia di Millenium Technology Center, unita alla cura maniacale del dettaglio che da sempre caratterizza la Be1 Sails, inizia, quindi, a dare i suoi frutti, con il primo posto di X-Blu, X 362 di Giancarlo Campera, alla Coppa Carnevale di Viareggio. 

Una vittoria nata non per caso, ma per il lungo e meticoloso lavoro svolta da Marco Giannoni e dal team della veleria, che, da sempre, seguono la realizzazione delle vele di molte barche d’epoca, dove, pur utilizzando i migliori tessuti messi a disposizione dalla moderna tecnologia, è essenziale mantenere inalterato l’aspetto originale con la ricerca storica dei dettagli. 

Sono state curate, tra le altre, le vele di “Ardi”,  One Tonner del Club Nautico Versilia, ex Kerkyra II, realizzato dal cantiere di Brema Abeking & Rasmussen e varato nel 1968; il Sangermani Samurai, costruzione in legno n. 133 del cantiere ligure, raro esempio di yacht appartenuto dal giorno del varo sempre alla stessa famiglia, i Pavese di Milano, insieme all’altra imbarcazione dei fratelli Pavese, il Sangermani Valentina; Ilda, ex-Ciumbin,  cutter bermudiano del 1946e molte altre.

A Be1 Sails c’è un passato che ha voglia di modellare il futuro, un’aria “antica” che fa  bene anche alla vela più giovane che c’è, quella degli Optimist. Infatti Mattia Tognocchi, invelato da Be1 Sails, ha vinto tra gli Juniores il 48° Meeting Internazionale Optimist svoltosi ad Alassio agli inizi di marzo.

 

 

 

Commenti