SEGUICI ANCHE SU

Messaggio di errore

The spam filter installed on this site is currently unavailable. Per site policy, we are unable to accept new submissions until that problem is resolved. Please try resubmitting the form in a couple of minutes.

Storia | Regata > Altura

12/04/2018 - 13:54

Pronti a vederla sui mari italiani?

Ad Maiora refit e
nuova elettronica

Ad Maiora, il leggendario trimarano ORMA 60 ex Fleury Michon di Bruno Cardile, sta ultimando la fase si refitting e avrà presto la nuova livrea di design. E intanto annuncia un importante accordo di partnership tecnica con B&G by Navico che sarà official supplier per la strumentazione elettronica

 

Un trimarano di 60 piedi, una storia lunga vari giri del mondo, protagonisti tra i più grandi navigatori di sempre, e adesso una bella stagione mediteranea e italiana. E' l'headline di ad maiora, il trimarano che legittimamente si definisce "leggendario", ex Fleury Michon, ne abbiamo già parlato su Saily e molto ne parleremo e vi faremo vedere anche con immagini esclusive. Ma ad maiora annuncia anche una novità: sarà in regata con B&G by Navico official supplier, il leader mondiale nella strumentazione elettronica per la vela di proprietà di Navico, sara’ il fornitore ufficiale di ad maiora.

La conferma della sponsorizzazione tecnica e’ stata inviata ieri pomeriggio al team di ad maiora da parte di Debora Bassi, marketing manager di Navico Italia con parole piene di aspettativa: "Siamo entusiasti di questa collaborazione e crediamo molto nel progetto. Il trimarano della classe ORMA 60 è un'imbarcazione importante, che ha segnato la storia. L'eccellenza della strumentazione elettronica B&G permetterà all'equipaggio di ad maiora di affrontare le regate con un alleato in più”.

B&G consegnera’ nei prossimi giorni tutte le apparecchiature e le strumentazioni per rinnovare l’intero sistema di bordo, che era oramai divenuto obsoleto e insufficiente per un barca cosi’ performante. Dell’istallazione, test e tuning di tutta l’attrezzatura, si occupera’ Marco Renzi, considerato il "numero uno" in Italia, con la sua azienda Paine presso i cantieri NYS sui Navicelli di Pisa, dove e’ in corso il refitting completo del trimarano (VEDI FOTO IN BASSO A DESTRA IN QUESTA PAGINA) dopo il quale questa barca dalle mille anime uscirà con i colori e la grafica progettata dai ragazzi della Nuova Accademia del Design di Verona.

Lo skipper di ad maiora, Bruno Cardile: “E’ grande la gioia e la gratificazione per noi di ad maiora, che potremo cosi' competere affidandoci ai migliori strumenti da regata del mondo! E’ fantastico vedere che il nostro progetto piaccia anche al leader mondiale B&G e questo ci sprona a lavorare con ancora piu’ motivazione e determinazione”

Esporta su ANSA: 
NO
Esportato su ANSA: 
NO

Commenti